Home Cronaca DETENZIONE DI SOSTANZA STUPEFACENTE E POSSESSO DI ARMA CON MATRICOLA ABRASA: ARRESTATO...

DETENZIONE DI SOSTANZA STUPEFACENTE E POSSESSO DI ARMA CON MATRICOLA ABRASA: ARRESTATO UN 37ENNE DI COPERTINO

ramundo
ARTE ORAFA
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
555

Nel  pomeriggio  di  ieri  gli agenti della Sezione investigativa del Commissariato di P.S. di Nardò al termine di un’accurata attività d’indagine, nell’ambito  del  contrasto  al  dilagante  fenomeno  dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto N.M. 37enne di Copertino, ritenuto responsabile del reato di detenzione di stupefacenti e possesso di arma clandestina con matricola abrasa e relativo munizionamento.

I FATTI

Gli investigatori, durante lo svolgimento del servizio in abiti civili e con auto civetta nella città di Copertino, notavano un’auto che a velocità sostenuta attraversava il centro cittadino, allarmati si mettevano all’inseguimento della vettura che veniva raggiunta dopo qualche chilometro e fermata per effettuare i dovuti controlli.

A bordo il conducente, un 37enne nativo del luogo, manifestava da subito una certa insofferenza dando segni di nervosismo, tale atteggiamento destava ulteriori sospetti negli operatori che, dapprima procedevano al controllo del veicolo, ed in seguito optavano per la perquisizione domiciliare presso l’abitazione di residenza dell’uomo, ubicata nello stesso comune.

L’esito positivo della perquisizione ha permesso agli investigatori di sequestrare circa 100 grammi di  sostanza stupefacente del tipo cocaina  e gli strumenti atti al taglio ed al confezionamento delle dosi. Inoltre rinvenute  tre pistole, di cui due di libera vendita e una clandestina con matricola abrasa ed il relativo munizionamento.

La perquisizione veniva estesa ad altro immobile di proprietà dell’uomo, sito nelle marine di Nardò, dove si rinvenivano altri 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, occultati in un involucro di cellophane insieme ed altro materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi, chiusi in un barattolo in cucina, materiale tutto sottoposto a sequestro.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G. il 37enne è stato associato presso la Casa Circondariale di Lecce “Borgo San Nicola”.

Articolo precedenteARTE, CIBO E TANTA MUSICA: DUE IMPERDIBILI APPUNTAMENTI  CON FOLKBOOKS LIVE!
Articolo successivoPELLEGRINAGGIO VOCAZIONALE DI INIZIO ANNO