29.4 C
Nardò
giovedì, Luglio 25, 2024
mmt
calignao
calignao
mmt
calignao
calignao
mmt

“SU FOGLI VOLANTI”: LA NUOVA FATICA LETTERARIA DI MIRELLA GUAGNANO

- Advertisement -
soave
ramundo
materassi
toma casa
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
vergaro

Mirella Guagnano è un’autrice neretina che si è fatta apprezzare per la propria abilità nel narrare storie dallo stile ricercato e coinvolgente. Il suo ultimo libro, intitolato “Su fogli volanti”, è il quinto della sua carriera ed è stato pubblicato di recente. In questo articolo, esploreremo le tematiche principali del romanzo e le caratteristiche che lo rendono un’opera di grande impatto emotivo.

“Su fogli volanti” è una storia intensa in cui molti di voi, in un modo o nell’altro, si immedesimeranno. Bullismo, violenza, pedofilia, prostituzione, amore e riscatto. I temi trattati riassumono il marciume diventato ormai dettame imperante di una quotidianità sempre più slegata ed alienata da tutto ciò che dovrebbe rimanere puro e disinteressato.

 Gran parte della storia si svolge in un piccolo paese del sud Italia. La protagonista, Eva, sin dall’infanzia, convive con ciò che più può sconvolgere la vita di un essere umano. In casa ha subito solo la cattiveria di una madre che l’aveva portata in grembo solo perché pagata da un uomo che voleva nascondere la sua paternità. Mentre gli altri bambini ricevevano coccole e amore dai loro genitori, lei riceveva botte, rimproveri e già a sei anni era costretta a fare i lavori domestici. A causa del lavoro di sua madre, che era una prostituta, anche a scuola era vittima di atti di bullismo. Ma nonostante tutto il male subito, Eva è sempre riuscita a guardare al mondo con ottimismo, riuscendo a distogliere la propria mente dall’obbligo morale di chi auspicava per lei il prosieguo del lavoro della madre.

Ma “Su fogli volanti” è anche un romanzo che parla di amore, non solo quello romantico e puro tra Eva e Mauro, ma anche quello per i libri e per la letteratura.

É un romanzo che tocca le corde più profonde dell’animo umano. La scrittura di Mirella Guagnano è coinvolgente e intensa, e riesce a trasmettere al lettore tutta l’emozione e la bellezza della letteratura. Un libro che consigliamo a chiunque ami le storie che sanno emozionare e lasciare un segno nel cuore.

Biografia

Mirella Guagnano nasce a Nardò, in provincia di Lecce. Fin da giovanissima il suo principale interesse è stata la letteratura, che le ha riempito il cuore ed è stata capace di farla volare con la mente. Di animo sensibile si è sempre immedesimata nelle sofferenze altrui e ha cercato di alleviarle attraverso il volontariato. Tra un libro e l’altro, infatti, ha sempre dedicato tutta se stessa agli altri. Nel 2018 pubblica il  suo primo romanzo “Il volo dell’aquila-ognuno di noi vale più di quanto crede”, che nel 2019 viene segnalato per merito dal Presidente del Terzo Premio internazionale di Poesia e Letteratura “ De Finibus Terrae”. In occasione dello stesso premio, il secondo romanzo “ Oltre il Buio”, riceve la menzione di merito per la sezione narrativa inedita. A febbraio del 2021pubblica il suo terzo romanzo “L’arcobaleno non ha radici”. Negli ultimi anni, il suo amore per la scrittura l’ ha portata ad esprimere le sue emozioni più profonde attraverso le poesie, alcune pubblicate in diverse antologie come “Emozioni Nascoste” Pav Edizioni, “Antologia Poetica Scrivendo 2019” Kubera Edizioni, “Il Nostro Diario Al Tempo Del Coronavirus” Pav Edizioni,  “Trani tra le stelle” Pav edizioni. Ha anche partecipato con dei racconti alle antologie “Lettera ai nonni” Pav Edizioni, “Dentro una bolla: Adolescenza” autori vari, pubblicata da Sognalibro gruppo facebook, “Sarà perché ti amo” Pav edizioni, “Come il primo giorno” Dragorosso Edizioni”. A dicembre del 2021 pubblica, con Pav Edizioni, la sua raccolta di poesie “Frammenti d’anima”. A maggio 2023 pubblica con Pav edizioni il suo romanzo “Su fogli volanti”.

Oggi vi presento la mia raccolta di poesie, vi faccio leggere anche una bellissima e inaspettata recensione che ho ricevuto

Mentre scrivevo queste poesie ho messo a tacere la mente. Ho chiuso gli occhi, ho tirato un profondo respiro e ho fatto parlare il mio cuore, la mia anima. Ognuno di noi ha un mondo interiore, molti di noi lo tengono ben celato per paura di non essere compresi o per non essere giudicati. In queste pagine c’è il mio mondo, son certa che qualcuno saprà immedesimarsi e comprenderlo e chissà…forse potrà anche sognare.

DESCRIZIONE

Vari umori e stati d’animo si alternano in queste poesie, permettendo di immedesimarsi e di entrare a contatto con la parte più profonda del nostro essere, arrivando a conoscere meglio il complicato mondo interiore che c’è in noi. Ogni singola poesia sembra che sia stata partorita dopo aver messo a tacere la mente e abbandonato la parte materiale ed effimera. È la voce di un’ anima che si spoglia mostrandosi nuda in tutta la sua semplicità, la sua bellezza. Un’anima tormentata, sofferente, qualche volta gioiosa, che canta le odi dell’amor puro. Anima che si è servita di una mano umana per impugnare la penna ed imprimere su candidi fogli col nero inchiostro i suoi molteplici sentimenti, le sue tristezze, i suoi ardori, i suoi sogni… Raccolta di poesie intense capace di far fremere i cuori, un dono per chi ama le emozioni dolci e profonde.

Recensione di Daniele Cavani

Frammenti d’anima Genere poesie gennaio 2022 Autore: Mirella Guagnano Non si può recensire un libro di Poesie. Non lo si deve leggere. Un libro di Poesie, va assaporato come un calice di vino rosso fermo, il calice stretto e un camino che riscalda, Questo è un libro di Poesie è il calore e l’ardore è il profumo delle mani che ha carezzato questo libro. La poesia è un immedesimarsi nell’autore, non si possono interpretare le poesie di chi riversa il proprio animo, il proprio stato mentale e la sofferenza, nonché la passione del cuore. Già sfogliando le prime pagine, ci si sofferma alla presentazione dell’autrice, s’ode la melodia della voce che ha vergato con mani calde e dita lunghe affusolate, con umile prece si rivolge a noi meri lettori, senza pretesa d’esser ella Poeta. Ma chi è Poeta? Poeta è aprire il core, abbracciare le emozioni, stringere l’aria che circonda, olfare i mille profumi dell’amore e tutte le sue variabili sfumature. Leggendo queste Poesie, un brivido corre lungo la schiena, la Tristezza, di strade vuote ove una madre piange i suoi figli eppur sorride alla vita urlando Ascoltami troppo dolore. Porgimi la mano e stammi vicino, vi è troppa cattiveria, aiutaci in quest’ora buia e satura di Illusione. Aiutaci è tutto buio qui, ma ho visto i colori, ed è Panico. Ti porgo la mano e lui già sa e piange, ebbro di Emozioni. Nell’acqua si riflette Narciso., si Riflette in un lago di lacrime, Uomo quanta tenerezza fai e rimango Solo con i miei perché. M’illumino dolce Lucina al quanto Bella fosti, mi abbaglia il tuo splendore Amore di una mano sfiorata, dove Gli occhi riflettono Ricordi lontani e allora Cercami! Cercami come un Amore che ti prende, dimmi Parole dolci e Ricordati di me, abbi Ricordi, non Fantasmi o Silenzi. Lascia che il Vento spazzi via la Solitudine e che alimenti quella Fiammella di Sogni infranti di una Anima Triste, di un tormento senza fine, dolore di nome Sara…Altre sessanta Poesie proseguono il viaggio e rendono questo libro uno scrigno di sentimenti senza fine senza possibilità di interpretazione avversa o diversa. Alcuni oli su tela, deframmentano i punti salienti di questo viaggio nel tribolato e dolente interiore, immagini che con i colori caldi ma cupi permettono di assaporare questo calice di vino rosso servito alla giusta temperatura ambiente. Come versato da un decanter in cristallo importante, una dedica preziosa di cui non sì deve perdere una sola goccia, la si può invidiare nella lettura a conclusione di Poesia, essa è Poesia stessa. Daniele C.

 “Su fogli volanti” di Mirella Guagnano

Trama

Eva è nata sotto una cattiva stella, nel ricatto. Chi doveva proteggerla le riserva invece un ambiente dalle tinte malate, costellato di ingiustizie e sofferenze, fino a quando, poco più che adolescente, fuggire le sembrerà l’unica via d’uscita. Giovanissima, scoprirà un mondo e persone con  storie particolari, e sarà proprio questa la dimensione che più le insegnerà l’amore. Amore di cui Eva non può fare a meno e che, ancora una volta, la porterà a incontri e scelte davvero sorprendenti.

Una ragazza, cresciuta forse troppo in fretta, gettata ed imprigionata in una bolgia di lussuria e falsità, schiava di tormentati stati d’animo e ricordi logoranti. Atmosfere cupe e dannatamente realistiche, dove la speranza di redenzione diventa fulcro imprescindibile di una futura rinascita il cui raggiungimento sembra, a tratti, inarrivabile. 

 Segui NardoNews24 anche su Whatsapp e Telegram

- Advertisement -

Ti potrebbe interessare

QUESTA SERA APPUNTAMENTO LIVE CON “THE ENGINEERZ”

0
Circondati dalla bellissima corte del Chiostro dei Carmelitani, sabato 20 luglio preparatevi a trascorrere una...

RIDIAMOCI SU: VENERDI SERA, IN PIAZZA SALANDRA

0
 “La cosa più sensata da fare è ridere di noi stessi”. Con questa frase si presenta...

ALBERTO CARLUCCIO,”ITALIANO VERO”, IN CONCERTO A NARDO’

0
Partirà domenica 21 luglio, dalla bellissima Piazza Salandra di Nardò, il tour estivo di Alberto...

Seguici sui nostri canali

9,002FansMi piace
- Advertisement -spot_imgspot_img

Articoli recenti

- Advertisement -