ANTONIO TONDO È IL PRESIDENTE DEL NUOVO CONSIGLIO

 ANTONIO TONDO È IL PRESIDENTE DEL NUOVO CONSIGLIO

Debutto nell’aula “Renata Fonte” nella mattinata di oggi per il nuovo Consiglio comunale, così come scaturito dal voto del 3 e 4 ottobre scorsi. L’assise torna a riunirsi in presenza dopo diverse sedute in modalità telematica, con i consiglieri chiamati al necessario distanziamento e all’uso della mascherina e con la novità delle barriere di separazione tra i banchi. L’accesso al castello dei rappresentanti politici, dei funzionari comunali e dei pochi cittadini ammessi è avvenuto in conformità alle misure di protezione dal contagio da Covid19.

La seduta odierna è servita all’elezione del nuovo presidente del Consiglio, che sarà Antonio Tondo. Per lui 20 preferenze in un voto che ha visto anche 1 scheda nulla e 3 bianche. A completare l’ufficio di presidenza i consiglieri Massimo Dito (vicepresidente vicario) per la maggioranza e Daniele Piccione (vicepresidente) per la minoranza.  

“Grazie per la fiducia – ha detto Antonio Tondo subito dopo la ratifica del voto in aula – fare il presidente di questo Consiglio è un grande onore. I prossimi cinque anni di amministrazione saranno impegnativi e sono convinto che serviranno per far compiere alla nostra città un altro passo in avanti. Saremo pronti ad ascoltare le esigenze di tutti, soprattutto quelle dei cosiddetti “ultimi”, particolarmente colpiti da una pandemia che purtroppo non è ancora finita. Saremo attenti a tutte le categorie sociali e produttive, alle associazioni, alle imprese e alle famiglie. Sarà grazie al contributo di tutti che la nostra città potrà proseguire il percorso di crescita intrapreso”.

Nel corso della seduta c’è stato anche il giuramento del sindaco Pippi Mellone e la comunicazione da parte sua dei componenti della nuova giunta e delle rispettive deleghe. Proprio in virtù della nomina ad assessore di cinque dei candidati consiglieri risultati eletti (Giulia Puglia, Gianpiero Lupo, Maria Grazia Sodero, Andrea Giuranna e Oronzo Capoti, oltre a Sara D’Ostuni), la “geografia” del Consiglio comunale è stata aggiornata con i subentri di altrettanti componenti. Il Consiglio, dunque, risulta composto da Massimo Dito (Pippi Sindaco di tutti), Francesco Plantera (Pippi Sindaco di tutti), Pierluigi Tarantino (Pippi Sindaco di tutti), Antonio Tondo (Andare Oltre), Ettore Tollemeto (Andare Oltre), Gianluca Fedele, (Andare Oltre), Gabriele Mangione (Liberi Popolari), Alberto Gatto (Liberi Popolari), Daniela Bove (Liberi Popolari), Pierpaolo Giuri (Difendere Nardò), Lucio Margarito (Difendere Nardò), Alessandra Prete (Obiettivo Comune), Pantaleo Lelè Manieri (Obiettivo Comune), Augusto Greco (Avanti Nardò), Giuseppe Verardi (Avanti Nardò), Simona D’Ambrogio (Movimento politico Libra), Annalisa Cuppone (Movimento politico Libra), Carlo Benegiamo (Nardò per Bene), Maria Giulia Manieri-Elia (Nardò per Bene) e Paolo Maccagnano (Noi per Nardò) per la maggioranza. Carlo Falangone (candidato sindaco non eletto), Cosimo Damiano Frasca (candidato sindaco non eletto), Lorenzo Siciliano (Partito Democratico) e Daniele Piccione (Partito Democratico) per la minoranza.