LA LETTERA DI ANPI NARDO’

 LA LETTERA DI ANPI NARDO’

“Il fascismo  non è un’opinione è un reato” (Sandro Pertini).

Nell’assalto del 9 ottobre, alla sede della CGIL di Roma, c’erano in primo piano il capo nazionale e quello regionale di Forza Nuova, un partito politico neofascista e nazionalista di estrema destra come CasaPound, presente ormai  in tutte le regioni d’Italia.

La presenza dei neofascisti e le loro dichiarazioni dal palco dimostrano che l’attacco era premeditato, visti i richiami nostalgici alla tragica Marcia su Roma che segnò l’inizio della dittatura fascista.

La sezione ANPI di Nardò si associa all’ANPI nazionale, testimoniando la propria solidarietà alla CGIL, e chiede al Governo che siano immediatamente sciolte tutte le organizzazioni neofasciste presenti sul territorio.

Non possiamo abbassare la guardia visto il pericoloso trasformismo di personaggi che hanno dimostrato di sapersi mimetizzare dietro simboli e liste civiche apparentemente non politicizzate.

E’ importante che tutte le Istituzioni, le associazioni e i cittadini che hanno a cuore la nostra Democrazia e la nostra Costituzione facciano fronte comune nel difendere i valori democratici sui quali si fonda la Repubblica.

Correlati