RACALE CITTÀ DELLA FOLLIA: “UN PIEDE NEL JAZZ” CON LA JUNIOR BAND E IL DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI TRENTO

 RACALE CITTÀ DELLA FOLLIA: “UN PIEDE NEL JAZZ” CON LA JUNIOR BAND E IL DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI TRENTO
Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi

Appuntamento gratuito per sabato 4 settembre, in Piazza San Sebastiano a Racale, a partire dalle 20,30

RACALE – Un viaggio musicale tra New Orleans e numerosi jazz cafè di New York. Ancora “note” che fanno risuonare l’ estate a Racale. Sabato 4 settembre, in Piazza San Sebastiano, la Junior band di Melissano (“gemellata” con diversi altri comuni) si esibirà in “Un piede nel jazz” dal progetto “Suono in libertà” di Fernando Palacios.

L’orchestra giovanile, composta 45 talenti del sud Salento, un direttore d’orchestra (Vincenzo Grasso), una voce narratrice (Alessia Scategni) e due danzatrici, proporrà un repertorio composto dalle musiche, tra gli altri, di J.Green, D.Ellington, R.Charles, L.Harmstrong e tanti altri nomi illustri della storia della musica.

Ospite della serata sarò Massimiliano Rizzoli, direttore del Conservatorio “Bonporti” di Trento che presenzierà a un evento davvero imperdibile.  

Il progetto “Racale città della follia”

La rassegna culturale, che ritorna finalmente dopo il fermo dettato dall’emergenza sanitaria, rientra nel più ampio, omonimo progetto “Racale città della follia” e che prende spunto dal noto saggio “L’elogio della follia” di Erasmo da Rotterdam, per inneggiare il pensiero divergente, lo “spostamento” dai parametri convenzionali. Una modalità inedita per partorire una nuova riflessione collettiva, una nuova comunità. La follia dunque intesa come “pensiero altro”, come agire creativo e comunicativo. Ecco perché la multidisciplinarietà degli eventi – che spaziano in più ambiti – è la costante di questo progetto triennale. Dalla musica al cinema, passando per il teatro e i laboratori, così come i dibattiti e la promozione della lettura, resta la cultura la vera chiave di volta per le comunità locali. Non solo un’idea per ri-costruire un ecosistema sociale, ma anche un modo per lanciare nuove economie, puntando sul territorio e sulle sue infinite potenzialità.

Il progetto “Racale città della follia” è vincitore dell’Avviso pubblico triennale per le Attività culturali della Regione Puglia (FSC 2014-2020 – “Patto per la Puglia”).

Correlati