IL NARDÒ FERMATO IN CASA DAL FRANCAVILLA: 1–1 IL RISULTATO FINALE

 IL NARDÒ FERMATO IN CASA DAL FRANCAVILLA: 1–1 IL RISULTATO FINALE
Digiqole ad

Il Nardò e la Virtus Francavilla, accomunati dallo stesso destino sia per l’ imprevedibile retrocessione d’ufficio (blocco causa Covid-19), che nel successivo ripescaggio in Serie D dell’estate scorsa, nell’incontro odierno, non vanno oltre il pareggio.

I granata, dopo i risultati positivi tra le mura amiche con l’Altamura e allo stadio degli “Ulivi” con l’Andria, erano alla ricerca di punti che li potessero rilanciare verso la la zona play off della classifica; il Francavilla, invece, dopo la vittoria a tavolino con il Real Agro Aversa, di domenica scorsa, per una errata sostituzione, sperava in un’altra vittoria (questa volta sul campo) per consolidare la propria posizione in classifica.

Dopo un primo tempo scialbo e con poche opportunità, la ripresa vede gli ospiti approcciare al meglio la sfida e andare in vantaggio nonostante l’inferiorità numerica; il Toro si risveglia nel finale del match e agguanta il pareggio con il solito Caputo.

Veniamo alla partita.

1° tempo

La partita si gioca prevalentemente a centrocampo con pochissime emozioni.

Le occasioni da gol latitano da una parte e dall’altra. I due portieri restano praticamente inoperosi per tutto il tempo. L’unica vera emozione la regala Caputo al 17’.

L’attaccante del Nardò con un bel gioco di gambe, salta due avversari, ma viene atterrato in area, l’arbitro non ravvisa alcun fallo.

A tentare la via del gol è ancora Caputo al 26’ e al 32’, ma i suoi tentativi terminano alti sulla traversa.

Il Francavilla da parte sua si affida a qualche ripartenza, ma non riesce a concretizzare.  

Il primo tempo si chiude con il risultato fermo sullo 0-0.

2° tempo

La prima occasione arriva al minuto 57’ ed è targata Nardò, con Potenza che di destro manda fuori.

Gli ospiti rispondono con Aleksic, ma Milli non si fa sorprendere e respinge in tuffo con i pugni. Al 61’ è ancora il Nardò a rendersi pericoloso con il nuovo entrato Granado che in tuffo raccoglie di testa un cross di Nicolao (positivo il suo esordio), ma la sfera finisce alta sulla traversa.

Al 64’ il rossoblu Caponero viene espulso per doppia ammonizione.

Il Nardò cerca di approfittare della superiorità numerica, ma sono i sinnici all’ 80’ ad andare inaspettatamente in vantaggio con Petruccetti che raccoglie in area di rigore un passaggio di Aleksic e mette la sfera all’angolino basso, alla sinistra dell’estremo difensore granata. Doccia fredda per la compagine neretina.

I ragazzi di mister Danucci non si arrendono e si riversano generosamente in attacco alla ricerca disperata del pareggio che arriva al 86’ su una punizione magistrale di Caputo.

Nel finale, il Toro ci crede e assalta la difesa del Francavilla che riesce, però, a resistere agli attacchi granata fino al triplice fischio dell’arbitro.

Pareggio dal sapore amaro per il Nardò, che domenica prossima sarà impegnato nella difficile  trasferta di Molfetta.

M. Z.

NARDÓ – Milli, Romeo, Mengoli, Potenza (27’ st Lezzi), Cancelli, Caputo, De Giorgi, Zappacosta (10’st Granado), Nicolao, Massari (10’st Valzano), Gallo(39’st Lamacchia) . A disposizione: Mirarco, Trinchera, Palazzo, Marulli, Politi. All.: Danucci

FRANCAVILLA IN SINNI: Cefariello, Di Ronza, Nicolao, Galdean, Cabrera, Dopud (11’st Caponero) Morleo (22’st Fanelli), De Col, Cappello (24’ Vukmirovic) , Petruccetti, Aleksic (21’st Pisanello). A disposizione: Basile, Semeraro, Tarantino, De Marco, Nolè. All.: Lazic.

Arbitro: Andrea Valentini di La Spezia. Assistenti: Manuel Cavalli di Bergamo, Stefano Cossivich di Varese.

Note: Ammoniti Caponero, Vukmirovic (F), Granado, Caputo (N). Espulsi: 31’st Caponero (F) per doppia ammonizione. Momenti di apprensione al 18’ per l’ infortunio a Cappiello (F)

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X