Sarà dedicata al trentaduenne poliziotto salentino Riccardo Muci, insignito “motu proprio” (di propria iniziativa) dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, la puntata del programma di Rai3 Nuovi Eroi del 24 gennaio, alle 20.25.
Riccardo MUCI il cui padre è di Nardò è il poliziotto balzato agli onori della cronaca nazionale ed internazionale il 6 agosto del 2018, giorno in cui si verificò un disastroso incidente sulla tangenziale di Bologna tra due tir al quale ne seguì l’esplosione di un autocisterna carica di gpl che provocò la morte di 2 persone ed il ferimento di altre decine e danni per milioni di euro.

Riccardo quel giorno in servizio di Volante, percepito il pericolo di quanto poteva succedere si portò immediatamente nei pressi del cavalcavia salvando la vita a tanti automobilisti fermi nelle immediate vicinanze, riuscendo ad allontanarli prima dell’esplosione a cui seguì anche il crollo di buona parte dello stesso cavalcavia.

Durante la tremenda esplosione, che causò anche danni in una vasta area di circa 300 metri, lo stesso Riccardo rimase seriamente ferito dopo essere stato sbalzato per diversi metri per lo spostamento d’aria, riportando ustioni di 2° e 3° grado su tutto il corpo a seguito della micidiale ondata di calore sprigionatasi nell’esplosione, per cui fu necessario l’immediato trasporto in elicottero presso il Centro Grandi Ustionati di Cesena rimanendovi ricoverato per un mese per la cura delle ustioni e subendo un’operazione a tutte due le braccia.