Una famiglia ha ritrovato, nel proprio campo, un ordigno risalente alla Seconda guerra mondiale.

Allarme, mercoledì sera, per un ordigno bellico ritrovato in località Corsari – Palude del capitano.

Si tratta di un grosso proiettile calibro 80, probabilmente di mortaio. E’ possibile che da quella zona, in altura, venisse monitorata la linea di costa.

Sul posto sono accorsi agenti di polizia, carabinieri e uomini della municipale. La zona è stata interdetta al passaggio delle persone e presidiata in attesa dell’arrivo degli artificieri da Lecce. Un uomo ha scoperto l’oggetto mentre arava un terreno di proprietà.