Quanto accaduto nelle ultime è la naturale evoluzione di un processo che viene da lontano. In questa città coloro che si professano democratici non amano il confronto e coltivano la menzogna, non amano la libertà e vorrebbero esercitare il controllo sul diritto alla parola. 

 

La violenza è il tragico frutto di una copiosa semina di bugie, di immagini squallidamente deformate, di articoli di giornale che inventano la realtà, di post su facebook.

Per questo l’accaduto non ci meraviglia. Il 23 gennaio del 2015 il nostro gruppo subì una vile aggressione, con due dei nostri militanti aggrediti e fortunatamente sfuggiti ad un branco. Sembra passata un’era politica. Invece è passato pochissimo. Per questo quel che è accaduto a Paolo Maccagnano, al quale porgiamo la nostra solidarietà, non ci meraviglia. 

Noi, dal canto nostro, siamo un movimento che ha dimostrato di essere in campo sempre e solo con la forza delle idee e della militanza. Perché non fate la stessa cosa anche voi dell’opposizione?

Fate proposte concrete, generate idee!

Non serve a nessuno vedervi chiusi nelle vetture a selfare video di dubbio gusto! Ai cittadini servono risposte vere a problemi reali. Tant’è che i cittadini apprezzano questo sindaco proprio perché è al lavoro per risolvere i problemi reali. Dall’ordinaria manutenzione alle nuove strade sono tanti i problemi affrontati e risolti e tantissimi i problemi in via di risoluzione. L’opposizione faccia la stessa cosa: lavori al servizio dei cittadini e non di se stessa!

 

DIRETTIVO ANDARE OLTRE