Home Cronaca IGNOTI HANNO AVVELENATO UNA COLONIA FELINA, TRE GATTI MORTI

IGNOTI HANNO AVVELENATO UNA COLONIA FELINA, TRE GATTI MORTI

ramundo
ARTE ORAFA
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
555
sd arreda

Ignoti nei giorni scorsi hanno tentato di avvelenare una colonia felina in un’area alla periferia della città (zona Pagani). Pare abbiano utilizzato un prodotto particolarmente velenoso, forse un lumachicida, che ha provocato la morte di tre gatti e spasmi e convulsioni nel resto della colonia, altri sette gatti.

Solo il pronto intervento dei volontari e del personale della Polizia Locale ha consentito di mettere in piedi una provvidenziale attività di soccorso degli animali, che sono stati trasportati nelle cliniche veterinarie di Lecce e Galatone. Limitando, quindi, il già triste bilancio dei gatti morti. Il recupero degli animali in difficoltà, peraltro, si è rivelato tutt’altro che semplice a causa delle condizioni e dell’indole forastica degli stessi (qualcuno, infatti, si è dileguato nonostante i sintomi dell’avvelenamento e non è stato possibile soccorrerlo). Grazie alle cure tempestive, i sette gatti superstiti adesso non sono più in pericolo di vita.
Il personale della Polizia Locale, agli ordini del comandante Cosimo Tarantino, ha raccolto tutte le notizie utili e sta indagando per risalire all’identità degli autori dell’incredibile gesto.
“Solo grazie alla tempestività dell’intervento – spiega il consigliere delegato al Randagismo Pierpaolo Giuri – siamo riusciti ad evitare una strage, sebbene il bilancio sia molto pesante. Posso dire che ci siamo trovati di fronte a una situazione dolorosissima, con i gatti in preda a spasmi e convulsioni. La Polizia Locale è al lavoro per individuare gli autori di un gesto vile e senza senso. Ho chiesto al comandante Tarantino di fare davvero tutto il possibile per risalire a questa gentaglia senza scrupoli che merita di essere punita in maniera esemplare”.

Articolo precedenteIL COMUNE CERCA IMMOBILI IN LOCAZIONE, ECCO L’AVVISO
Articolo successivoARPAL, NUOVE OFFERTE PER PERSONE CON DISABILITA’. ANNUNCI DI LAVORO IN CRESCITA: 391 I POSTI DISPONIBILI