Home Politica FILONI RISPONDE “NON HO MAI TEMUTO VERIFICHE E CONTROLLI SUI RISULTATI”

FILONI RISPONDE “NON HO MAI TEMUTO VERIFICHE E CONTROLLI SUI RISULTATI”

ramundo
ARTE ORAFA
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
555

GALATONE – La mia vittoria a primo turno è stata suggellata in maniera chiara e trasparente dai cittadini di Galatone che hanno scelto di accordarmi la fiducia, ed è stata ritenuta valida e legittima dalla commissione centrale che ha proceduto alla mia proclamazione (vista la correttezza dei verbali delle sezioni elettorali) e sarebbe stata confermata dal TAR se avesse disposto la verifica.

Però la Dirigente Campa, come al suo solito mente sapendo di mentire. Asserisce che avrei dovuto accogliere il suo invito via social di associarmi alla richiesta di verifica, ma sa bene che il ricorso è stato dichiarato inammissibile per via delle eccezioni preliminari rilevabili anche d’ufficio dall’Autorità Giudiziaria.

Secondo lei avrei dovuto proporre un ricorso per verificare il risultato che mi ha consentito di vincere a primo turno?

Addirittura afferma che abbiamo solo proposto una eccezione formale nel ricorso, quando invece nei nostri scritti difensivi abbiamo contestato e dimostrato, smentendo con atti e fatti, punto per punto le doglianze contenute nel ricorso.

Capisco che la sconfitta ancora desta qualche tormento, ma continuare a parlare di vizi e incongruenze nelle operazioni elettorali non servirà ad acquietare gli animi afflitti.

Appare veramente improbabile che, come dice la dirigente Campa nel suo ricorso, 15 sezioni su 15 abbiano in qualche modo falsato il risultato elettorale. Questo significherebbe che 15 presidenti, 15 segretari e 60 scrutatori hanno svolto male il loro lavoro, o peggio ancora in malafede. Ma credo che anche questo sia abbastanza ridicolo, basti pensare che tra questi c’era chi ha sostenuto la sua candidatura o chi è salito al suo fianco sul palco durante i suoi comizi.

Ogni accusa, calunnia o insinuazione oggi decade, così come le “maschere” indossate per tutta la durata della campagna elettorale, e non solo. Spiace constatare la maestria di questa gente disposta a gettare fango ad ogni costo, non accettando una sconfitta memorabile (per il numero di voti di differenza) decretata unicamente dai cittadini.

Diciamo che la professoressa Campa sperava di trovare grazia e ha trovato giustizia.

Inoltre, colgo con piacere l’invito della Dott.ssa Campa di mettere a conoscenza tutti i cittadini delle presunte incongruenze denunciate: lo farò durante il comizio che terrò nei prossimi giorni.

Sempre al servizio, insieme a tutta la mia squadra, della nostra GALATONE !

Flavio Filoni

Articolo precedenteIL TAR NON ACCOGLIE IL RICORSO. CAMPA: LA VITTORIA RIMANE “DI PIRRO”
Articolo successivoRIEVOCAZIONE STORICA DI SAN MARTINO. IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA