Home Spettacolo&Cultura NOTTE DELLA TARANTA, PROVVEDIMENTI SU VIABILITÀ E SICUREZZA

NOTTE DELLA TARANTA, PROVVEDIMENTI SU VIABILITÀ E SICUREZZA

inglese
ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
inglese
neretum

Nardò ospiterà sabato 6 agosto una tappa del festival della Notte della Taranta, in programma nell’area compresa tra piazza Battisti, piazza Diaz e via XXV Luglio. Si tratta di uno degli eventi più attesi e partecipati dell’estate neretina, di conseguenza si sono resi necessari alcuni provvedimenti relativi a viabilità e sicurezza.

In tema di viabilità l’ordinanza n. 489 stabilisce che è vietata la circolazione e la sosta (con rimozione coatta) dei veicoli a partire dalle ore 7 di venerdì 5 agosto e fino alle ore 20 di domenica 7 agosto innanzitutto su via XXV Luglio nel tratto compreso tra l’intersezione con via Torino e via Fiume fino all’intersezione con piazza Diaz (tutti i veicoli provenienti da via Galatone dovranno svoltare su via Fiume). All’occorrenza, su disposizione della Polizia Locale, è vietata la circolazione e la sosta su via XXV Luglio nel tratto compreso tra l’intersezione con via Kennedy e via Antonaci fino all’intersezione con piazza Diaz (tutti i veicoli provenienti da via Galatone dovranno svoltare su via Kennedy o su via Antonaci) e su via XXV Luglio nel tratto compreso tra l’intersezione con via A. Siciliano e via Due Giugno fino all’intersezione con piazza Diaz (tutti i veicoli provenienti da via Galatone dovranno svoltare su via A. Siciliano o su via Due Giugno). È vietata la circolazione e la sosta anche su corso Galliano nel tratto compreso tra l’intersezione con via Cavour e piazza A. Diaz (tutti i veicoli provenienti da piazza Mazzini dovranno svoltare a sinistra su via Cavour), piazza Diaz (tutti i veicoli provenienti da via Roma avranno l’obbligo di svoltare a destra su via Volta, mentre quelli provenienti da via B. Vetere avranno l’obbligo di svoltare a sinistra su via Volta), via Palermo, via Venezia, via Firenze (tratto compreso tra via XXV Luglio e via Tasso), via Bologna (tratto compreso tra via XXV Luglio e via Tasso), via Foggia (tratto compresa tra via XXV Luglio e via Tasso), via Alighieri, via Verdi, via Bellini, via Torino (in questi ultimi quattro casi, nei tratti compresi tra via XXV Luglio e via Vetere).

Sul fronte sicurezza, anche tenendo conto delle normative e delle circolari ministeriali emanate in materia di “security”, l’ordinanza n. 487 stabilisce che dalle ore 12 di sabato 6 agosto alle ore 2 di domenica 7 agosto è vietata a chiunque la vendita per asporto e la somministrazione di bevande di qualunque genere in contenitore di vetro o lattina, nonché detenere a qualunque titolo qualsiasi recipiente di vetro o lattina. Il divieto si applica in particolare agli esercenti di pubblici esercizi, esercizi commerciali, attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli e altri punti ristoro situati all’interno del centro urbano (quindi, marine escluse). Qualsiasi bevanda fornita in bottiglie di plastica dovrà essere consegnata priva del tappo di apertura. Inoltre, nella stessa fascia temporale è vietato, sul suolo pubblico o in luogo aperto al pubblico, consumare o detenere a scopo di consumo ogni genere di bevanda superalcolica (cioè, miscele di bevande alcoliche di gradazione superiore a 21%) all’interno del centro urbano (marine escluse) e nella stessa area è vietata la somministrazione, la vendita per asporto o consumo sul posto ovvero la cessione a terzi a qualsiasi titolo di superalcolici, in particolare agli esercenti di pubblici esercizi, esercizi commerciali, attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli e altri punti ristoro. Le violazioni sono punite con una sanzione amministrativa da 50 a 500 euro, salva l’applicazione di altre sanzioni (anche penali).

L’ordinanza n. 488, infine, istituisce presso il Comando di Polizia Locale di via Crispi, dalle ore 7 di sabato 6 agosto alle ore 7 di domenica 7 agosto, il Centro Operativo Comunale di protezione civile. Avrà compiti di coordinamento e di supporto su viabilità, materiali, mezzi e servizi essenziali, protezione civile, telecomunicazioni e radiocomunicazioni, sanità e assistenza sociale.  

© Riproduzione riservata
Articolo precedenteSCONTRO SULLA 101: UN’AUTO SI RIBALTA
Articolo successivoKASCIGNANA FESTIVAL – SI PARTE COL SENATORE NENCINI E CON LA DEGUSTAZIONE DI UN VINO SPECIALE: L’ETICHETTA È DISEGNATA DA ZEROCALCARE