Home Spettacolo&Cultura YELLOW DREAMS: CONVERGENZE CROMATICHE SOSTENIBILI, LA MOSTRA DI CATERINA ROMANO

YELLOW DREAMS: CONVERGENZE CROMATICHE SOSTENIBILI, LA MOSTRA DI CATERINA ROMANO

inglese
ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
inglese
neretum

Sarà inaugurata mercoledì 6 luglio 2022, a partire dalle ore 19, presso la Biblioteca Comunale, in via Sant’Angelo 3 a Gallipoli, la mostra personale dal titolo YELLOW DREAMS. CONVERGENZE CROMATICHE SOSTENIBILI dell’artista Caterina Romano, curata dal critico d’arte Marco Eugenio Di Giandomenico, patrocinata e sostenuta dall’assessorato alla Cultura del Comune di Gallipoli, organizzata da Antonella Stifani e dall’Associazione Travel and Learn di Lecce, presieduta da Elisabetta Branco.

La mostra, in esposizione presso la Palazzina Municipale nel centro storico, gode del patrocinio di Comune di Gallipoli, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Museo Archeologico “Sigismondo Castromediano” di Lecce, Confindustria di Lecce, Ethicando Association di Milano.

Come afferma il curatore Marco Eugenio Di Giandomenico, Caterina Romano espone N. 20 opere d’arte «che esprimono il suo disagio esistenziale in una società contemporanea dominata dalla iper-comunicazione dei new media, sempre più incapace di far emergere e promuovere contenuti umani e culturali, alla mercé della ricerca di consensi ad ogni costo, “like/don’t like”, terreno fertile per nuovi conflitti planetari, che configurano un futuro incerto e oscuro.

Il giallo è la Luce pura della sua creatività, è il ricordo di un mondo novecentesco denso di sogni meravigliosi, che guarda al terzo millennio con la speranza di una migliore realizzazione dell’essere umano, forte degli insegnamenti della storia e supportato dallo sviluppo incessante delle nuove tecnologie, le quali, tuttavia, si trasformano incredibilmente nell’oggetto e non nello strumento dell’agire degli individui, sia come singoli sia come collettività. L’artista perora l’identità culturale come punto di partenza di un restyling sociale est-etico, foriero di un rapporto sostenibile dell’essere umano con se stesso e con ogni componente animato e inanimato del pianeta. Il colore giallo c’è sempre, finché c’è vita, anche se rinnegato e mortificato dagli altri cromatismi, vale a dire dai drammi sociali contemporanei, impensabili anche poco più di vent’anni fa».

La mostra di Caterina Romano è il primo passo di un progetto internazionale, promosso da Ethicando Association di Milano e sotto la direzione artistica del critico d’arte Marco Eugenio Di Giandomenico, di selezione e valorizzazione di artisti contemporanei, sensibili ai temi della sostenibilità, che vede nella città di Gallipoli il palcoscenico per una manifestazione espositiva biennale, con il supporto di enti pubblici (Comune di Gallipoli, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Museo Archeologico “Sigismondo Castromediano” di Lecce, accademie di belle arti di varie regioni d’Italia, enti pubblici territoriali, università e altre istituzioni culturali) e privati. Tra gli obiettivi dell’iniziativa c’è la riqualificazione e promozione culturale del territorio gallipolino.

“Apriamo le porte all’arte e rafforziamo il binomio Gallipoli-Cultura – commenta il sindaco di Gallipoli Stefano Minerva – Scegliamo di ospitare la mostra di questa straordinaria artista che con il suo team rappresenta un valore aggiunto per la città. Esperti d’arte, Enti e associazioni insieme per un risultato che pone la nostra Gallipoli al centro di una programmazione culturale degna di nota. L’estate gallipolina è anche all’insegna della bellezza che noi continuiamo ad alimentare, ogni giorno”.

La conferenza di inaugurazione vede gli interventi di Marco Eugenio Di Giandomenico (curatore artistico della mostra), Stefano Minerva (Sindaco Comune Gallipoli, Presidente Provincia di Lecce), Loredana Capone (Presidente Consiglio Regione Puglia), Luigi De Luca (Direttore Museo Archeologico “Sigismondo Castromediano” di Lecce), Brizia Minerva (Curatore Storico dell’Arte Museo Archeologico “Sigismondo Castromediano” di Lecce), Nicola Delle Donne (Presidente Confindustria Lecce), Fernando Nazaro (Vice Presidente Sezione Turismo – Confindustria Lecce).

Nel corso della serata d’inaugurazione sarà prevista anche la proiezione del film “Caterina Romano: arte e vita a colori”.

La mostra è promossa mediaticamente dalla piattaforma di comunicazione internazionale Betting On Italy (BOI), la quale promuove iniziative culturali e artistiche su temi di valorizzazione e promozione del made in Italy nel mondo.

Articolo precedenteLA FORTUNA – VALERIA PARRELLA PRESENTA IL SUO ROMANZO NELLA RASSEGNA AGOSTINIANI LIBRI
Articolo successivoNARDÒ, TUTTO PRONTO PER IL TORNEO DI CALCIO IN ACQUA