Home Cronaca UN MURALE DI EGEON DEDICATO A SALVATORE NAPOLI LEONE

UN MURALE DI EGEON DEDICATO A SALVATORE NAPOLI LEONE

inglese
ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
plaisir
new pergola_pergola
banner fiorentino
inglese

Un murale dedicato a Salvatore Napoli Leone, voluto e finanziato da privati e realizzato su un condominio di via Luzzatti da Egeon, una delle firme italiane e internazionali più importanti della street art. Ieri l’inaugurazione dell’opera che, assieme al piccolo parco giochi installato sul marciapiede ai suoi piedi, “completa” con un significativo contributo artistico la riqualificazione della zona tra le vie San Giovanni Bosco, Luzzatti e Giovanni XXIII, l’insieme dei complessi di alloggi popolari attiguo alla chiesa di Santa Maria degli Angeli e sino a qualche anno fa area mercatale (una riqualificazione resa possibile dal finanziamento di 490 mila euro del Programma dell’abitare sostenibile e solidale della Regione Puglia).

È stata la stessa assemblea del condominio “Luttazzi”, al termine di un intervento di manutenzione straordinaria delle facciate, a chiedere all’amministrazione comunale nei mesi scorsi l’autorizzazione alla realizzazione dell’opera, definita “come intervento di potenziamento dell’offerta dei beni del patrimonio culturale già presente in città”. Affidandosi allo Studio Arching Antico dell’ingegnere Alberto Antico e beneficiando del sostegno finanziario dell’azienda neretina Gima Packaging, attiva nel settore del confezionamento alimentare.

“Il quartiere popolare di via Luzzatti – ha detto il sindaco Pippi Mellone – si rinnova attraverso l’arte e cambia volto, assumendo quello di uno dei più geniali inventori del Salento: il neretino Salvatore Napoli Leone. Sono orgoglioso di questo risultato perché si tratta del primo murale proposto direttamente dai cittadini, in un quartiere fino a qualche anno fa dimenticato da tutti e trascurato, nel quale ora sono in corso lavori di riqualificazione per mezzo milione di euro”.

“Faccio mie le parole di uno dei discendenti di Salvatore Napoli Leone – ha aggiunto il consigliere delegato alla Street Art Gianluca Fedele – con il quale sono stato in contatto in questi giorni. Lui racconta che il murale è tratto da una foto in formato “cartolina”, presente a pag. 41 del libro di Marcello Gaballo sulla vita dello scienziato, indirizzata con dedica alla sua futura moglie Concettina. Sicuramente non somiglia alla persona adulta che egli ricorda, ma nessuno può dire che non gli somigli. È solo lui da giovane, già geniale …ma anche innamorato”.

A realizzare l’opera Egeon, giovane artista di Bolzano che ha voluto raffigurare l’inventore neretino da giovane, in un’immagine clonata in maniera sistemica, a simboleggiare il genio dell’uomo che si è più volte reinventato. Infatti, Salvatore Napoli Leone, figlio adottivo dell’alfiere dell’industria vinicola e liquoristica neretina Gregorio Leone, fu scienziato, inventore eclettico e commerciante, sperimentò attività pioneristiche, passando dalla produzione di inchiostri, cosmesi, pasticceria, torrefazione caffè, fino ad arrivare a quella dei coni gelato e delle bibite. Operò anche nel campo pubblicitario, dell’editoria e della tipografia. Il murales è idealmente collegato alla mostra-museo dedicata a Gregorio Leone e a Salvatore Napoli Leone ospitata nel castello.

Nella sua ricca e importante produzione, Egeon, contrapponendo natura e artefatto, genera immagini cariche di simbolismo, che fungono da strumento di indagine per i paradossi che accompagnano e caratterizzano l’essere umano. In parallelo definisce il suo stile riconoscibile nelle velature e nelle morbide pennellate d’acquarello, inedite per le grandi superfici murali. I suoi interventi murali sono presenti in numerose città italiane ed estere quali Bologna, Torino, Roma, Boa Vista, Havana e Bonifacio.

Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti, oltre all’autore, il sindaco Pippi Mellone, l’assessora alla Cultura Giulia Puglia, il consigliere delegato alla Street Art Gianluca Fedele, la consigliera delegata alle problematiche dell’infanzia e dei diritti dei bambini Maria Giulia Manieri-Elia.

“È un omaggio bello e importante – ha detto l’assessora alla Cultura Giulia Puglia – a un grande neretino. Ma evidentemente non è solo quello, perché questa opera di street art, come le altre, rende più bello il quartiere, facilita l’aggregazione sociale, promuove la bravura di un artista importante come Egeon. Insomma, oltre la valenza artistica. È un altro piccolo simbolo di una città che cresce”.

“A pochi metri dal murale – ha sottolineato la consigliera comunale delegata ai diritti dei bambini Maria Giulia Manieri Elia – è nata questa bella area giochi, che incentiverà la presenza dei bambini e delle famiglie e che potrebbe portarli a conoscere la storia di Salvatore Napoli Leone. Sono piccoli, ma importanti, passi verso una città più bella e a misura dei più piccoli”.  

Articolo precedenteTUTTI A POGGIARDO PER UNA SORPRESA SPECIALE
Articolo successivoORGOGLIO NERETINO – QUATTRO GIOVANISSIME RAGAZZE CAMPIONESSE REGIONALI