MUSICA E LETTERATURA CON LA RASSEGNA FOLKBOOKS LIVE AL CREATIVIBAR DI NARDÒ

 MUSICA E LETTERATURA CON LA RASSEGNA FOLKBOOKS LIVE AL CREATIVIBAR DI NARDÒ

Entrano nel vivo le attività di Creativitour, il progetto di valorizzazione di una porzione dell’ex Convento dei Carmelitani di Nardò sostenuto da Fondazione con il Sud e realizzato da Diotimart in partenariato con altri enti del Terzo Settore locale.

Dal 30 ottobre al 1° novembre gli spazi del Chiostro dei Carmelitani della città neretina ospiteranno la rassegna Creativitour. Itinerari Culturali in Terra d’Arneo, la prima sessione dell’edizione 2021 di FolkBooks live, il festival dedicato alla musica di tradizione orale e alle sue rielaborazioni, con incursioni nella musica d’autore e nella letteratura. La rassegna, patrocinata dal Comune di Nardò e sostenuta da Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito della Programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, torna dopo due anni di assenza con il suo piccolo contributo alla ripartenza del settore culturale locale.
Domani, sabato 30 ottobre, alle ore 18.30 l’Assessora alla Cultura Giulia Puglia e il direttore del progetto Antonio Santoro introdurranno il festival, seguiti dallo studioso di musica di tradizione orale Vincenzo Santoro che aprirà la rassegna con la presentazione del suo Il tarantismo mediterraneo (Itinerarti Edizioni, 2021). Chiuderà la serata il concerto del trio composto dai neretini Max Però e Giulio Bianco e dall’eclettico percussionista alessanese Federico Laganà.
Domenica 31 ottobre (ore 18.30) sarà la volta del giovane scrittore gallipolino Andrea Donaera, vera e propria rivelazione della narrativa pugliese, con il suo Lei che non tocca mai terra (NNEditore, 2021), introdotto da Giulia Falzea. Chiuderà la serata la magnifica voce di Maria Mazzotta con lo spettacolo Amoreamaro, accompagnata da Vince Abbracciante.
Lunedì 1° novembre (ore 18.30) ospite di FolkBooks sarà lo scrittore Alessio Forgione, altra giovane promessa della letteratura del sud Italia, con il romanzo Il nostro meglio (La Nave di Teseo, 2021), presentato da Andrea Donaera, Michela Santoro e Giulia Cardigliano. Chiuderà la rassegna l’organettista Alessandro d’Alessandro con lo spettacolo tratto dall’ultimo disco Canzoni.
“Vogliamo che la comunità di Nardò diventi un nostro alleato nella costruzione del progetto di valorizzazione”, ha commentato Antonio Santoro, ideatore del progetto Creativitour e responsabile di produzione della rassegna FolkBooks. “Abbiamo ristrutturato uno spazio vuoto, ora stiamo cercando di trasformarlo in luogo riempiendolo di contenuti con un ricco programma di iniziative che lanceremo nei prossimi mesi”.
“C’è indubbiamente un po’ di emozione”, ha detto l’assessora alla Cultura Giulia Puglia, “nel veder finalmente viva e fruibile questa porzione dell’immobile dell’ex convento dei Carmelitani. Il progetto Creativitour è ambizioso ed è molto importante in chiave di rinascita del centro storico, un obiettivo che l’amministrazione ha fissato nel 2016 e su cui in questi anni ha lavorato intensamente”.