A RACALE “HIT PARADE” DALLE 21 CON LO SHOW DI DEMO MORSELLI E MARCELLO CIRILLO

 A RACALE “HIT PARADE” DALLE 21 CON LO SHOW DI DEMO MORSELLI E MARCELLO CIRILLO
Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi

Gli appuntamenti del calendario di “Racale città della follia” non finiscono. Sabato 21 agosto, presso il Giardino costiero “Gabriele Toma” di Torre Suda, il noto direttore d’orchestra del Maurizio Costanzo Show assieme al cantante e musicista

I successi musicali che hanno fatto la storia, misti a divertimento e risate. Un “pirotecnico” show di oltre due ore, quello di sabato 21 agosto, che rientra nella rassegna culturale “Racale città della follia”.  Dopo oltre dieci anni dall’inizio del loro primo tour assieme, Demo Morselli e Marcello Cirillo, tra gli artisti più apprezzati del panorama nazionale e volti noti della televisione, saliranno su palco allestito nel Giardino costiero “Gabriele Toma” di Torre Suda per un evento gratuito, a partire dalle 21.

Ripercorrendo hit d’Italia e del mondo in uno spettacolo denominato non a caso “Hit parade”, i due artisti viaggeranno assieme al pubblico in un turbinio di emozioni fatto di attualità e tanto “revival”. Demo Morselli è un direttore d’orchestra famoso per aver accompagnato per anni lo spettacolo di Maurizio Costanzo. Il suo repertorio spazia dal jazz al pop, ma Morselli è anche celebre per essere un compositore, trombettista e arrangiatore. Un artista a 360 gradi.  Poliedrico anche Marcello Cirillo: oltre a musicista e cantante, la sua carriera lo vede attore e personaggio televisivo. Il talento a più volti dei due artisti, unito al divertimento trascinante del loro tour, promette una serata davvero esplosiva.

Obbligatorio il green pass per l’ingresso

Il progetto “Racale città della follia”

La rassegna culturale, che ritorna finalmente dopo il fermo dettato dall’emergenza sanitaria, rientra nel più ampio, omonimo progetto “Racale città della follia” e che prende spunto dal noto saggio “L’elogio della follia” di Erasmo da Rotterdam, per inneggiare il pensiero divergente, lo “spostamento” dai parametri convenzionali. Una modalità inedita per partorire una nuova riflessione collettiva, una nuova comunità. La follia dunque intesa come “pensiero altro”, come agire creativo e comunicativo. Ecco perché la multidisciplinarietà degli eventi – che spaziano in più ambiti – è la costante di questo progetto triennale. Dalla musica al cinema, passando per il teatro e i laboratori, così come i dibattiti e la promozione della lettura, resta la cultura la vera chiave di volta per le comunità locali. Non solo un’idea per ri-costruire un ecosistema sociale, ma anche un modo per lanciare nuove economie, puntando sul territorio e sulle sue infinite potenzialità.

Il progetto “Racale città della follia” è vincitore dell’Avviso pubblico triennale per le Attività culturali della Regione Puglia (FSC 2014-2020 – “Patto per la Puglia”).

Correlati