NARDÒ PROGRESSISTA PERDE ALESSANDRA BOCCARDO PER MOTIVI PROFESSIONALI

 NARDÒ PROGRESSISTA PERDE ALESSANDRA BOCCARDO PER MOTIVI PROFESSIONALI
Digiqole ad

Con grande dispiacere mi vedo costretta a comunicare il ritiro della mia candidatura al Consiglio Comunale di Nardò. Motivi professionali sopravvenuti mi portano a non poter conciliare, in questo momento, impegno politico e lavoro.

Si tratta di una decisione per me molto sofferta e anche a lungo meditata, ma a volte la vita ci pone davanti a scelte a cui non possiamo sottrarci. Il lavoro rappresenta, oltre che un mezzo di sostentamento, anche lo strumento attraverso il quale ogni singolo individuo trova la propria realizzazione personale. Ho sempre vissuto la politica come passione e non come un alternativa al lavoro. Sono avvocato e collaboro con il Notaio Cillo da oltre 15 anni ed è proprio in quest’ambito che mi viene offerta l’opportunità di accrescere le mie competenze con una nuova e importante collaborazione che comporterà per me la necessità di spostamenti più frequenti.

Per senso di responsabilità mi vedo costretta, pertanto, a rinunciare alla candidatura, a cui comunque non potrei dedicare il tempo necessario per una degna campagna elettorale e in ogni caso anche una mia futura elezione non mi vedrebbe nelle condizioni di poter svolgere il mio dovere in Consiglio Comunale con l’impegno e la serietà che sono abituata a mettere in tutto quello che faccio e che comunque questo ruolo implica.
A tutte le persone che mi avrebbero sostenuto, vorrei dire grazie. Sarebbe stato un onore per me avere il vostro consenso e potervi rappresentare. Un grazie particolare va a Rino Giuri e Mimino Caputo, i due amici storici che hanno appoggiato la mia candidatura nella lista di Nardò Progressista, dimostrando stima e apprezzamento sin dall’inizio per la mia persona. Continuerò a sostenere la lista Nardò Progressista e Carlo Falangone, ma senza un coinvolgimento diretto per le ragioni suddette.
Ci sono opportunità che nella vita devono essere colte nel momento in cui si presentano.

Mi è capitato di dover scegliere tra il lavoro e la politica, non potendo conciliare entrambe. Io ho scelto il primo dal quale dipende il mio futuro. La politica rimarrà sempre, per me, una grande passione, così come l’amore per la mia città che, da destra a sinistra, ritengo meriti di vedere uno “spettacolo” diverso da quello a cui, tristemente, da troppo tempo ormai, ci siamo abituati.

Nardò 30 giugno 2021
Alessandra Boccardo

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X