DAL 2 AL 6 GIUGNO – MARIA MAZZOTTA, PINO INGROSSO, DARIO MUCI E CRISTIANA VERARDO ALLU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO

 DAL 2 AL 6 GIUGNO – MARIA MAZZOTTA, PINO INGROSSO, DARIO MUCI E CRISTIANA VERARDO ALLU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO

Otranto, Italy – April 24, 2017: Tourists enjoying seaside promenade by historic architecture.

Digiqole ad

Proseguono le attività dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Mercoledì 2 giugno (ore 19 apertura area ristoro – ore 20:30 inizio concerto – ingresso riservato ai soci 7 euro – posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata [email protected] – 3381200398) appuntamento con la cantante salentina Maria Mazzotta affiancata dal fisarmonicista Vince Abbracciante. La sua particolare versatilità fa di Maria Mazzotta una tra le voci più importanti del panorama pugliese e, più in generale, della world music alla quale si accosta con estremo rispetto e meticolosa ricerca con riguardo alle caratteristiche vocali, e non solo, che contraddistinguono le varie culture.

Spaziando con naturalezza dalle sonorità del Sud Italia alle cadenze balcaniche, la sua sentita interpretazione coinvolge lo spettatore trascinandolo ed immergendolo nella cultura dei brani interpretati. Vanta numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, tra questi: Bobby McFerrin, Ibrahim Maalouf, Rita Marcotulli, Ballake Sissoko, Piers Faccini, Justin Adams e Juldeh Camara, Mannarino, Orchestra di Piazza Vittorio, Hysni (Niko) Zela e Fanfara Tirana, Eva Quartet, Klapa Otok, Bojken Lako, Raiz, Roy Paci, Roberto Ottaviano, Raffaele Casarano., Bijan Chemirani, Mario Arcari. Il suo ultimo album “Amoreamaro” (Agualoca Records) è stato tra i finalisti delle Targhe Tenco nella sezione “Interpreti”, al nono posto nella classifica internazionale Transglobal World Music Chart, redatta dai maggiori critici e giornalisti nell’ambito delle “musiche del mondo”, e – pochi giorni fa – ha conquistato la menzione della giuria internazionale del Premio Andrea Parodi. “Amoreamaro” propone dieci brani, di cui due inediti, che attraversano senza timore tutte le emozioni che questo sentimento può suscitare, trovando nel canto, come da tradizione popolare, la catarsi, la consolazione, la forza e la cura.  Si va dagli stornelli ai brani di tradizione riarrangiati ed arricchiti con nuove sonorità e parole, sino alle pietre miliari che hanno lastricato la strada della grande canzone Italiana come “Lu pisci Spada” di Domenico Modugno, “Tu non mi piaci più” portata al successo da Gabriella Ferri e “Rosa canta e cunta” della grande cantautrice siciliana Rosa Balistreri.

Venerdì 4 giugno  (ore 19 apertura area ristoro – ore 20:30 inizio concerto – ingresso riservato ai soci 7 euro – posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata [email protected] – 3381200398) il cantautore ed interprete Pino Ingrosso proporrà il suo Omaggio a Pino Daniele. Ad accompagnarlo Stefano Rielli al contrabbasso, Davide Chiarelli alle percussioni e Daniela Guercia ai cori e ai colori percussivi. Pino Ingrosso, salentino doc, debutta a Napoli nel 1980 come voce solista nello spettacolo teatrale “Opera”, su musiche di Eugenio Bennato, con il quale collaborerà per undici anni. Da lì in poi, tra musica, teatro e cinema, avrà la possibilità di lavorare al fianco di artisti quali Roberto De Simone, Nicola Piovani e Vincenzo Cerami, Fiorello e Marco Baldini, Antonio Albanese, Pino Donaggio, Giancarlo Giannini, Noa, Gigi Proietti, Luca De Filippo, solo per citarne alcuni.

Sabato 5 giugno  (ore 19 apertura area ristoro – ore 20:30 inizio concerto – ingresso riservato ai soci 7 euro – posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata [email protected] – 3381200398) appuntamento con Dario Muci affiancato da Antonio Calsolaro (mandolino) e Massimiliano di Marco (chitarra e voce).  Muci ha lavorato per anni al recupero di questo antico stile, che trae le sue origini probabilmente dalla dominazione spagnola e che nel Salento, a differenza di altre zone della Puglia è stato dimenticato in seguito alla scomparsa dei vecchi depositari e involontariamente offuscato dal grande fenomeno pizzica pizzica. Un intenso ed allegro viaggio tra ballabili, barcarole e canti tradizionali salentini.

Domenica 6 giugno  (ore 19 apertura area ristoro – ore 20:30 inizio concerto – ingresso riservato ai soci 7 euro – posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata [email protected] – 3381200398) Lu Mbroia ospiterà la presentazione del nuovo lavoro discografico della cantautrice salentina Cristiana Verardo. Sono otto le tracce che compongono il disco “Maledetti ritornelli”, pubblicato da G-ROdischi e distribuito da Believe. L’album rappresenta il racconto di un tempo vissuto sul filo tematico dei sentimenti, dentro una quotidianità sospesa e intima: nelle canzoni ci sono memorie di amori passati che tornano a farsi sentire, i tormenti, le emozioni del presente e l’imprevedibilità del futuro per un mosaico che piano piano si compone, quasi sussurrando l’autenticità dell’esistenza e le passioni che la attraversano. 

I live, per consentire il ritorno a casa entro le 23 nel rispetto del coprifuoco ancora in vigore, prenderanno il via alle 20:30. Dalle 19, però, sarà possibile, in continuità con le precedenti stagioni artistiche, prenotare un tavolo per il pre-concerto per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Le pietanze saranno servite, secondo le attuale direttive, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi.

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X