SERIE D – IL NARDÒ CALA IL POCKER: 4 A 2 AL MOLFETTA

 SERIE D – IL NARDÒ CALA IL POCKER: 4 A 2 AL MOLFETTA
Digiqole ad

Il Nardò supera il Molfetta calando un pocker e continua la sua corsa verso la zona playoff. Decisivi gli scontri diretti di domenica prossima, in terra lucana, con il Lavello e il successivo incontro casalingo con il Bitonto.

La cronaca
Primo tempo
La partita inizia subito bene per la squadra di casa: al 6’, su punizione, ci prova direttamente Caputo, ma la sfera finisce di poco alta sulla traversa.
Passa qualche minuto e l’undici di Danucci si porta in vantaggio. Cancelli si invola sulla destra e crossa in area, Tornos, ben appostato, non si lascia sfuggire l’occasione e con un bel tocco sorprende Tucci.
Al 17’ è ancora l’attaccante svedese a tentare la via del gol, il suo tentativo è deviato in angolo dal portiere.
Al 22’ la squadra ospite si rende pericolosa con Ventura, ma Milli si salva in tuffo.
Al 38’ risponde ancora il Toro con Caputo, il capocannonniere, però, non trova lo specchio della porta.
Un giro di lancette ed il Nardò raddoppia con Gallo che, servito con precisione da Caputo, buca abilmente Tucci di sinistro.
La prima parte della gara si chiude con il risultato di 2 a 0 per i padroni di casa.
Secondo tempo
Nella ripresa i granata partono forte: dopo appena un minuto, infatti, calano il tris. Potenza pesca con un bel cross Tornos che di testa sorprende l’estremo difensore ospite e firma la sua prima doppietta stagionale.
Il Molfetta appare in difficoltà e cinque minuti più tardi subisce il quarto gol con Ciccio Potenza che si libera di alcuni avversari e batte Tucci sul primo palo.
Il gol del pocker scuote i biancorossi che al 56’ accorciano le distanze.
Ventura, lasciato solo all’altezza dell’area piccola, non ha difficoltà a battere Milli.
Passano appena quattro minuti e l’undici di mister Bartoli raddoppia con Massarelli che con un preciso rasoterra deposita la sfera sulla destra dell’estremo difensore granata.
Il Nardò appare in difficoltà, la squadra barese abbastanza carica. Al 23’ è Legari ad avere la possibilità del terzo gol, ma il suo tiro, a botta sicura, è respinto dal capitano De Giorgi.
Passata la paura, il Toro si organizza e al 65’ ha una grossa occasione con Gallo che su cross di Caputo, in acrobazia, di tacco, gira in porta, ma Diallò salva in corner.
Nella parte finale della gara i biancorossi si portano in attacco, il Nardò cerca di reagire in contropiede, ma tutti i tentativi non sortiscono gli effetti sperati.
Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità certificando la vittoria del Toro che si porta a 48 punti e, quindi, in piena corsa playoff.
Domenica prossima l’atteso scontro diretto tra il Nardò e il Lavello in terra lucana.

Le formazioni
NARDÓ – Milli, Romeo, Mengoli (19’st Scialpi), Potenza (13’st Lezzi) , Cancelli (8’st Trinchera) , Caputo, De Giorgi, Valzano, Nicolao, Törnros (36’st Granado), Gallo (30’st Rimoli) . A disposizione: Mirarco, Stranieri, Granado, Palazzo, Massari. All.: Danucci.
MOLFETTA – Tucci, Pinto, Dialló, Cianciaruso (22’st Afri) , Di Bari, Conteh (7’st Frappampina) , Varriale, Rafetraniaina (25’st Triggiani) , Ventura(36’st Lavopa) , Legari, Valente (1’st Massarelli) A disposizione: Rollo, Kaleba, Dubaz, Ciannamea. All.: Bartoli.
Arbitro: Nicolò Dorillo di Torino. Assistenti: Stefano Girgenti di Ferrara e Federico Pasotti di Imola.

M. Z.

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X