PRESUNTE FIRME FALSE: LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA ALTRI DOCUMENTI

 PRESUNTE FIRME FALSE: LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA ALTRI DOCUMENTI

Ieri mattina, con una appendice nel pomeriggio, la polizia giudiziaria della Guardia di finanza ha ricevuto i quattro candidati al Consiglio comunale (uno, poi venne eletto) che nel 2016 sottoscrissero l’accettazione alla candidatura.

Successivamente, nel novembre scorso e dopo averne tratto copia conforme dalle carte conservate in municipio, si accorsero che la firma non era la loro. Qualcuno, nelle more tra la loro firma effettivamente posta e la presentazione dei documenti, aveva probabilmente sostituito modulo, firma ed autenticazione. E’ quel che si desume dagli esposti-denuncia presentati dai quattro.

Una perizia calligrafica, disposta dal Pm, chiarirà ulteriormente la vicenda esaminando la scrittura delle quattro persone, e la loro firma, e quanto scritto sui moduli presentati in Comune. Inoltre i finanzieri hanno richiesto, sequestrandole, anche le copie conformi dei documenti ottenute dai quattro nel novembre scorso, quando si recarono in Comune per richiedere i duplicati autenticati.

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X