AUMENTANO I CONTAGI IN CITTÀ. SICILIANO: “CHI DOVREBBE OCCUPARSI DEI CONTROLLI È ALLE PRESE COI MANIFESTI PER LA CAMPAGNA ELETTORALE”

 AUMENTANO I CONTAGI IN CITTÀ. SICILIANO: “CHI DOVREBBE OCCUPARSI DEI CONTROLLI È ALLE PRESE COI MANIFESTI PER LA CAMPAGNA ELETTORALE”

Per la terza settimana consecutiva la nostra Città vede un netto aumento di contagi da Covid-19. E Nardò, in termini percentuali, per andamento della curva epidemiologica, è sopra la media provinciale. Sono 124 i neretini attualmente positivi. 39 in più rispetto a sette giorni fa.

Mai così tanti dall’inizio della pandemia!

Non abbiamo notizie in merito all’attivazione del centro operativo comunale, nessuna notizia neppure sulla protezione civile, il drive through per l’effettuazione dei tamponi nella zona industriale chiuso per motivi ignoti.

Nessuna direttiva al corpo di polizia municipale per chiedere maggiori controlli, nessuna pronuncia o provvedimento da parte del sindaco uscente, che fino a prova contraria è la massima autorità sanitaria locale, quella, per intenderci, che dovrebbe categoricamente tutelare la salute dei cittadini.

Dal canto nostro, in queste settimane siamo stati tacciati persino di “pesantezza” nella richiesta di maggiori controlli, misure di sicurezza, provvedimenti per scongiurare la formazione di assembramenti.

Comprendiamo bene che la diffusione del covid, evidentemente, non è un problema per chi è alle prese con l’occupazione delle plance elettorali. Pensavamo che, nonostante tutto, Nardò avesse l’ombra di un sindaco. Un sindaco vero, che assume decisioni nette nell’interesse della sua comunità, in un momento in cui il rischio di diffusione del virus è elevatissimo. Ci siamo ritrovati con un tizio che pubblica sue foto senza mascherina all’interno di una cucina, probabilmente un laboratorio di pasticceria, mentre chiede ai cittadini non come stiano i loro familiari contagiati, ma le ricette delle zeppole!

Auspico che il Prefetto prenda atto dell’inadeguatezza e del menefreghismo del sindaco di Nardò, applicando i poteri in suo possesso per scongiurare un’ulteriore diffusione del virus sul territorio neretino.

Lorenzo Siciliano
Consigliere Comunale
Presidente VII Commissione (controllo e garanzia)

Correlati