NARDÒ – UNA POESIA DI FABIO STRINATI

 NARDÒ – UNA POESIA DI FABIO STRINATI

Tutto un rilùcere è Nardò
che scalpita e scintilla;
fertile e barocca, tenera,
di verde t’abbracciai!

Gioiosa, così febbrile
col tuo odor di schiuma
appena accennato (salùbre e salentino),
trasparente alla vista, di fertile purezza,
tuttora, nei miei sensi proiettato!

Odo giovine zampillo d’acqua
scorrere nel tempo, l’anima tua,
prosperosa, risoluta assai!

Fabio Strinati

Slider

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X