“Ieri, finalmente, ho avuto il piacere di vedere nascere i primi “frutti” di un lavoro portato avanti da mesi, nel quale ho profondamente creduto”, si dice soddisfatta Maria Soave Alemanno – deputata del Movimento 5 Stelle, membro della commissione Attività produttive e Finanze – del risultato raggiunto a Carpignano Salentino (LE), primo comune d’Italia ad avere attivato nella loro totalità i “progetti utili alla collettività” (i cosiddetti PUC) previsti dalla normativa nazionale sul Reddito di Cittadinanza.

“Sono stati coinvolti sia i percettori iscritti in carico al Comune di Carpignano e, per la prima volta in assoluto, quelli in carico ai centri per l’impiego”, spiega.

“Grazie alla costante collaborazione con la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, e alla sinergia con l’amministrazione guidata dal sindaco Mario Bruno e i navigator dell’Ambito, il comune di Carpignano Salentino ha potuto cosi impiegare 18 percettori del reddito di cittadinanza per lavori di ordinaria manutenzione urbana: dalla cura del verde pubblico allo sfrondamento degli alberi, dal restauro delle antiche fontanelle cittadine sino alla pulizia di strade e viali.

Un traguardo importante, spero presto replicabile da nord a sud per le tante ragioni: innanzitutto per la collettività, che a costo zero si ritrova una città più decorosa; poi per i cittadini che percepiscono il RdC, perché in questo modo possono concretamente rendersi utili alla comunità in attesa dell’inserimento vero e proprio nel mondo del lavoro.

Un motivo di orgoglio per tutti i salentini, perché grazie a questo risultato il Comune di Carpignano fa da apripista all’implementazione dei PUC su tutto il territorio nazionale e una doppia soddisfazione per me che ho sempre creduto nelle potenzialità di questa misura.

A suggello di questo importante risultato ieri abbiamo avuto il piacere di accogliere a Carpignano Salentino, il presidente nazionale dell’ANPAL Domenico Parisi che si è congratulato per il traguardo raggiunto. Durante l’incontro anche il Sottosegretario al Lavoro Steni Di Piazza è  intervenuto in videoconferenza, ribadendo l’apprezzamento del Governo per questo nuovo tassello che permette al reddito di cittadinanza di realizzarsi pienamente nell’ambito dei Puc.

Penso sia compito della politica – continua la deputata Alemanno – porsi in ascolto del territorio e facilitare l’interlocuzione con le istituzioni a tutti i livelli, per questo sono felice di aver contribuito all’avvio di questo circolo virtuoso, auspicando possa essere d’esempio per tutti i sindaci dei comuni d’Italia”.

Soave Alemanno