LA RETE DI PROTEZIONE DEL TORO IMBRATTATA DA SCRITTE

 LA RETE DI PROTEZIONE DEL TORO IMBRATTATA DA SCRITTE

Il sindaco Mellone indignato per il gesto. Il toro non è simpatico: brutto, non adeguato, carissimo e inopportuno era, non bello, inadeguato, molto costoso e non opportuno, soprattutto in questi giorni di lacrime e sangue.

Le frasi di dissenso sono state apposte sulla rete che protegge la preziosa opera. Chiuque le abbia fatte è stato rispettoso del valore dell’opera (ormai pagata con denaro pubblico per cui è un bene comune) ma ha contestato, evidentemente, la scelta realizzativa, la decisione politica di commissionarlo ed esporlo. L’amministrazione comunale ha provveduto a rimuovere il telo imbrattatato e sostituirlo con uno nuovo.

 

Slider
Slider

Correlati