Con l’azzeramento della sua Giunta, comunicato questa mattina, il Sindaco Mellone ci ricorda ancora una volta l’instabilità della sua squadra di governo.

È l’ennesima pastetta che fa, dal 2016 ad oggi. L’ennesimo valzer di poltrone per imbonirsi qualche nuovo allocco che accetti di fare l’inutile marionetta nelle mani dell’uomo solo al comando. Gli assessori delle Giunte Mellone, infatti, sono stati e sono tuttora dei nobili sconosciuti, politicamente inconsistenti e con un potere decisionale e di indirizzo pari a zero.

Ora il peggior Sindaco della storia neretina vuole “allargare” la sua coalizione, ma – badate bene – non sulla base di valori ed idee per la Città (della quale non gliene frega nulla) bensì di nomine, incarichi e favoritismi, come d’altronde ha fatto fino ad oggi, elargendo consulenze da decine di migliaia di euro a suoi compari e fratelli di amministratori.

In attesa di conoscere i personaggi che si presteranno a fare da marionette all’uomo di casapound per gli ultimi 14 mesi della sua nefasta esperienza da sindaco, salutiamo gli assessori uscenti (forse rinominati tra 24 ore) di cui la Città non sentirà alcuna mancanza.

Lorenzo Siciliano