Nel parcheggio di una nota discoteca gallipolina, nascosti tra due macchine, un giovane tarantino del 1992, cede alcuni pacchetti sospetti ad un minorenne, anch’egli tarantino, in cambio di una banconota.

Ad osservare il tutto, nascosti nell’ombra in abiti simulati, ci sono i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Gallipoli e della Stazione Carabinieri di Nardò. Immediato l’intervento: vengono sequestrate sei dosi di sostanza stupefacente tipo MD per un peso lordo di circa 2 grammi, unitamente a 295 euro in banconote di vario taglio, ritenute verosimile provento della cessione illecita di droga.

La successiva perquisizione effettuata all’interno dell’autovettura dello spacciatore ha consentito il rinvenimento, sebbene perfettamente occultate sotto il tappetino lato guida, di altre 25 dosi, di cui 13 sempre di MD e 12 di cocaina per un peso complessivo di circa 10 grammi. Il giovane, Antonio Conte, già noto alle forze dell’ordine, è stato quindi arrestato in flagranza di reato e tradotto presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” a disposizione del PM – Dott.ssa Vallefuoco, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti aggravata per la vendita a minore degli anni 18 (artt. 73 e 80 D.P.R. 309/1990), mentre il giovane è stato deferito in stato di libertà presso la Procura dei minori di Lecce per l’illecita detenzione.