Appuntamento alle 18, nella sede dell’oleificio cooperativo sulla strada per Avetrana, per parlare dell’olivicoltura neritina.

Agronomi ed esperti affronteranno argomenti legati al rilancio di un settore quasi del tutto spazzato via dal batterio Xylella.

L’iniziativa è promossa da Consorzio Agrario provinciale, Coldiretti e Oleificio Cooperativo di Nardò e l’invito a partecipare è rivolto a tutti, imprenditori e cittadini.

Nel corso dell’incontro saranno affrontati diversi argomenti, dal sesto di impianto delle nuove varietà ai sistemi di potatura più adatti alle nuove esigenze produttive.

L’argomento principale sarà quello legato alle nuove varietà resistenti al batterio Xylella. In attesa di nuove risposte da parte della ricerca scientifica, le varietà Leccino e Favolosa hanno dimostrato tolleranza nei confronti del batterio.

E da queste, probabilmente, ripartirà l’olivicoltura salentina e neritina. Il responsabile del consorzio agrario di zona, Michele Muci, invita cittadini e imprenditori: “Si tratta di una occasione importante. Negli ultimi anni anche il territorio neritino ha conosciuto – purtroppo – gli effetti devastanti del batterio Xylella.

L’olivicoltura di zona è stata duramente colpita con un calo di produzione verticale e preoccupante. Il futuro del settore olivicolo passa anche da queste occasioni di incontro e confronto. Imprenditori, coltivatori e semplici cittadini sono invitati a partecipare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here