“Siamo in una commedia girata nel teatro dell’assurdo. Un professionista neretino si vede escluso dalla valutazione della propria disponibilità a ricoprire il ruolo di direttore dell’esecuzione del contratto dei servizi di igiene urbana (quello, per intenderci, già affidato per 36.000 euro in tre anni al referente di Casapound Centonze) e, chiaramente, fa notare questa esclusione (che l’ufficio cataloga come “erroneamente non compresa tra quelle estratte dal protocollo generale”), rivendicando la valutazione dei propri titoli. Annullato, dunque, forse solo momentaneamente, l’incarico al caposaldo leccese di Casapound. Ma il punto vero è un altro: come può un ufficio pubblico non tenere conto, dunque di fatto scartando, un curriculum regolarmente presentato? E se il professionista non si fosse reso conto di questa esclusione immotivata?

Anche di questo chiederemo conto tramite l’interrogazione consiliare che oggi abbiamo depositato per fare luce su tutta questa vicenda, dalla quale intendiamo comprendere quali siano stati i criteri di valutazione che hanno portato a ritenere più idoneo, rispetto agli altri tredici presentati, il curriculum dell’esponente politico leccese Centonze.”

I Consiglieri Comunali

Lorenzo Siciliano
Daniele Piccione
Giancarlo Marinaci
Paola Mita
Roberto My
Carlo Falangone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here