Home / Cronaca / CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA, LA PRENOTAZIONE ADESSO È PIÙ FACILE

CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA, LA PRENOTAZIONE ADESSO È PIÙ FACILE

A partire da oggi il sistema di prenotazione Agenda CIE sul sito web https://agendacie.interno.gov.it, utilizzato per una comoda prenotazione da casa dell’appuntamento per la richiesta di rilascio della carta d’identità elettronica, verrà sostituito da un nuovo sistema di prenotazione sul sito web https://www.prenotazionicie.interno.gov.it (che garantisce la conservazione dei dati già registrati nell’agenda utilizzata e l’impostazione dei calendari di disponibilità, cioè i planner del Comune). Il nuovo sistema offre nuove funzionalità per semplificare il processo di prenotazione, a vantaggio sia degli uffici comunali che degli stessi cittadini. Ulteriori informazioni sono reperibili su https://dait.interno.gov.it/servizi-demografici, sezione “Le notizie”.

Il Comune di Nardò è stato tra i primi in provincia di Lecce ad essere autorizzato al rilascio della carta di identità elettronica, il nuovo documento di identificazione in formato “carta di credito”. La CIE è rilasciata dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato e può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza (o di dimora) a seguito di prenotazione dai portali https://www.prenotazionicie.interno.gov.it e http://www.cartaidentita.interno.gov.it (il cui utilizzo resta invariato). La prenotazione consente di ottenere un appuntamento per la presentazione della domanda di rilascio, in funzione delle disponibilità del Comune. Prima di avviare la pratica, però, il cittadino dovrà versare alla tesoreria comunale (Unicredit di piazza Mazzini) o tramite bonifico all’IBAN IT 12 B020 0879 8220 0001 0398 683, con causale “Diritti per emissione CIE”, l’importo di 22,21 euro (di cui 16,79 comprensivi di spese di spedizione e il resto per diritti fissi e di segreteria) in caso di primo rilascio e di 27,37 euro (di cui 16,79 comprensivi di spese di spedizione e il resto per diritti fissi e di segreteria) in caso di smarrimento o deterioramento. Il pagamento può avvenire con carta bancomat anche direttamente presso l’ufficio Anagrafe, che è munito di Pos. Nel giorno stabilito dalla prenotazione, il cittadino dovrà presentarsi presso gli uffici comunali munito di ricevuta di pagamento, ricevuta di prenotazione, foto tessera, in formato cartaceo o elettronico (su un supporto usb), codice fiscale o tessera sanitaria. Tra le funzionalità del nuovo portale anche la possibilità di precaricare la foto tessera, evitando la consegna fisica all’ufficio e l’indicazione della modalità di ritiro del documento (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune). In caso di primo rilascio esibirà all’operatore comunale un altro documento di identità in corso di validità, altrimenti dovrà presentarsi accompagnato da due testimoni (in caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento, invece, consegnerà quest’ultimo all’operatore comunale). Verificherà poi con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale, procederà all’acquisizione delle impronte digitali, fornirà, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi, firmerà il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale dei dati. Il cittadino riceverà la CIE all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

About Redazione

Leggi anche

LA SCOMPARSA – L’UOMO CHE HA INNOVATO L’ANTICA TRADIZIONE DEL CORREDO

È stato il titolare dello storico esercizio Bomba H.

SCARICA LA NOSTRA APP!