Home Cronaca SORVEGLIANZA AI VARCHI ZTL, CONFERMATO IL PERIMETRO DELLA ZTL PER L’AUTORIZZAZIONE MINISTERIALE

SORVEGLIANZA AI VARCHI ZTL, CONFERMATO IL PERIMETRO DELLA ZTL PER L’AUTORIZZAZIONE MINISTERIALE

inglese
ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
inglese
neretum

La Giunta comunale ha approvato la delibera di conferma dell’attuale perimetro della Ztl e delle aree in essa comprese. Un passaggio richiesto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai fini dell’ottenimento dell’autorizzazione all’entrata in esercizio della videosorveglianza a tutti i varchi di accesso e uscita alla Ztl.

La delibera prende atto dell’attuale perimetro della Ztl, identifica come zone pedonali le esistenti e qualifica come aree pedonali le zone già di fatto regolate da divieto di transito e i vicoli nei quali vige il divieto di sosta e fermata ambo i lati.

L’attivazione della videosorveglianza – già in via di installazione – presso i varchi è misura necessaria per rafforzare la Ztl h18 anche alla luce dei dati sugli accessi registrati dal gruppo di lavoro guidato dal professor Gattuso per la redazione del Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile). Il passaggio dalla Ztl h9 ad h18 (avvenuto il 1 maggio 2021) ha infatti evidenziato una diminuzione degli accessi in Ztl del 9 per cento. Un risultato ritenuto migliorabile con l’attivazione della videosorveglianza anche sui varchi in uscita attualmente scoperti.

“Con la delibera confermiamo l’attuale estensione della Ztl in tutte le sue componenti e adempiamo a una integrazione richiesta dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti – dichiara l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis – l’intenzione dell’amministrazione è rendere sempre più concreto il rispetto della Ztl h18 attraverso migliori strumenti tecnologici, a vantaggio della vivibilità del centro storico, della tutela del suo patrimonio storico monumentale e della disponibilità di posti auto per chi risiede in Ztl”.

Articolo precedenteMUSEO CIVICO EMANUELE BARBA – PNRR: CANDIDATO IL PROGETTO PER L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE FISICHE, COGNITIVE E SENSORIALI
Articolo successivoRIFIUTI ABBANDONATI, 50 MILA EURO DALLA REGIONE PER LE BONIFICHE