Home Cronaca MOVIDA INDISCIPLINATA: CHIUSO UN LOCALE E SANZIONATI ALTRI LOCALI ANCHE PER MUSICA...

MOVIDA INDISCIPLINATA: CHIUSO UN LOCALE E SANZIONATI ALTRI LOCALI ANCHE PER MUSICA OLTRE L’ORARIO CONSENTITO E OCCUPAZIONE ABUSIVA

inglese
ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
inglese
neretum

GALLIPOLI – Urla, schiamazzi e aggressioni a tutte le ore del giorno e della notte. Continui esposti e lamentele da parte dei residenti per il disturbo della quieta pubblica e per la paura di transitare nei pressi.

Per questo motivo, una nota paninoteca di Baia Verde è stata chiusa per 15 giorni con provvedimento del Questore della Provincia di Lecce. 

L’ultimo episodio in ordine di tempo che si è verificato nella paninoteca ha riguardato un’aggressione avvenuta ai danni di alcuni avventori, giovani turisti campani, e alcuni dipendenti del locale che ha portato alla prognosi di 20 giorni per la frattura dentaria, con l’avulsione di un dente, ai danni di un giovane avventore e la prognosi di 6 giorni per  un altro giovane che ha riportato la contusione del gomito sinistro.

Per tali accadimenti che hanno turbato la sicurezza degli avventori e hanno creato allarme per la collettività, visto che il locale era considerato un pericoloso ritrovo della movida giovanile h24, è stato chiuso per 15 giorni con decorrenza immediata.  

Un bar del centro storico è stato sanzionato per occupazione di suolo pubblico perché con tavolini e poltroncine aveva occupato lo spazio pubblico, senza essere stato preventivamente autorizzato dal Comune di Gallipoli.

Un altro noto bar del lungomare G. Galilei è invece stato sanzionato per aver diffuso musica oltre l’orario consentito.

Sanzionato anche il titolare di una nota discoteca di Baia Verde per aver continuato a diffondere musica ad altissimo volume oltre l’orario consentito e nel tempo in cui la musica doveva essere diffusa solo per accompagnare il deflusso degli avventori.

Nella scorse nottate, controlli anche su navette NCC.

Una di queste trasportava 11 persone, anziché le 8 previste ed il mezzo non era neanche adibito al trasporto di persone.

Pertanto, il mezzo è stato posto a fermo amministrativo ed il conducente, che peraltro non aveva neanche al seguito la carta di circolazione, è stato sanzionato.

Nella nottata di ieri, durante un pattugliamento in Baia Verde, gli agenti hanno fermato un 36enne del Gambia che, all’atto del controllo, si è mostrato molto insofferente.

La perquisizione effettuata ha portato, infatti, al sequestro di nr. 11 dosi di cocaina e al sequestro di 210.00 euro, in banconote da 20 e 10 euro, probabile provento di attività di spaccio precedentemente effettuata.

Il fermato, peraltro senza fissa dimora, su disposizione del P.M. di turno è stato denunciato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Sempre durante il controllo di polizia all’uscita di Gallipoli sono stati fermati 5 giovani, tutti di Comuni limitrofi e tra cui anche una 15enne, che hanno subito destato sospetto visto che uno di loro, all’atto del controllo dei documenti, ha cercato di disfarsi di un involucro. Gesto che non è sfuggito agli operatori che hanno subito provveduto a recuperarlo, notando che si trattava di circa 2 grammi di marijuana. Approfondito il controllo, è emerso che all’interno del veicolo, erano immediatamente disponibili e pertanto utilizzabili  nr. 2 mazze da baseball, di cui una in legno di 58 cm  e una in allumino di 65 cm, oltre a nr. 2 coltelli, di cui uno a serramanico lungo circa 21 cm e uno a scatto lungo 15 cm. 

Tutto il materiale è stato sequestrato ed il giovane, titolare del veicolo, è stato denunciato per porto abusivo di armi e porto di oggetti atti ad offendere.

Guai anche per un 48enne del posto in evidente stato di ubriachezza, confermato da alcol test, che è stato fermato dagli agenti impegnati in un posto di controllo.

Pertanto il trasgressore è stato denunciato per il reato di guida in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente.

Attività di prevenzione è stata svolta anche dagli acquascooter della Polizia di Stato.

Durante l’attività di pattugliamento è stato effettuato un soccorso in mare nei pressi di lido San Giovanni in favore di un giovane canoista che per via dell’improvviso cambio di vento si era ribaltato con la canoa, cadendo in acqua e non riuscendo più a risalire per via del moto ondoso. In vacanza a Gallipoli, il giovane 32enne bolognese, che comunque non aveva riportato ferite, è stato accompagnato, a bordo della moto d’acqua della Polizia di Stato, sulla riva del lido San Giovanni dove è stata anche trainata la canoa.

Articolo precedenteIN PIAZZA SALANDRA LA MAGIA DEL PIANO, TRA MUSICA CLASSICA E JAZZ
Articolo successivoPOLEMICA DOPO LA CONFERENZA STAMPA: IL DIRETTORE VERNALEONE RISPONDE AL SINDACO SALVEMINI