Home Cronaca PULIZIA STRAORDINARIA E LAVAGGIO DEL LUNGOMARE

PULIZIA STRAORDINARIA E LAVAGGIO DEL LUNGOMARE

ramundo
ARTE ORAFA
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
555

Un intervento di pulizia e di lavaggio del basolato del lungomare tra Santa Maria al Bagno e Santa Caterina è stato effettuato nei giorni scorsi da Bianco Igiene Ambientale. Si è trattato di un’azione straordinaria finalizzata al decoro degli spazi pubblici a seguito di numerose segnalazioni giunte da residenti e fruitori delle marine e dagli stessi operatori della società incaricata del servizio di igiene urbana, impegnati quotidianamente nell’attività di recupero dei rifiuti. In particolare, sono state oggetto dell’intervento le aree nei pressi delle attività che più di altre erano caratterizzate da sporcizia e cattivi odori, anche a causa della presenza dei contenitori della raccolta differenziata dei rifiuti.

“Anche a seguito di tantissime segnalazioni – fa sapere il consigliere comunale delegato ai Servizi ecologici Pierpaolo Giuri – abbiamo chiesto a Bianco Igiene Ambientale un intervento straordinario di pulitura e di lavaggio del basolato del lungomare, segnato da macchie e cattivi odori. Siamo convinti di aver messo in campo tutti gli strumenti necessari per mantenere il massimo decoro, tra i quali la presenza per tutta la stagione estiva di due operatori ecologici in orario serale. Certo, lo sforzo deve essere corale, deve arrivare da attività commerciali e semplici cittadini per continuare a rendere Nardò una delle località più ricercate per le vacanze in Puglia e nel Salento”.

L’intervento è stato messo a punto nel corso di una riunione che è avvenuta nei giorni scorsi e che ha visto la partecipazione anche degli assessori ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica Oronzo Capoti e Andrea Giuranna.

“Un intervento necessario – commentano – per una questione generale di decoro degli spazi pubblici, ma anche in virtù dei grandi sforzi fatti dall’amministrazione comunale per completare il lungomare, un’opera fiore all’occhiello della nostra attività amministrativa, e per garantirle costantemente la dignità estetica che merita”.

Contestualmente dall’area funzionale 4 del Comune è partita via pec una lettera a tutti gli operatori delle marine che hanno concessioni o occupano posti di vendita su area pubblica con l’invito a mantenere puliti i rispettivi spazi e a raccogliere i rifiuti conferendoli con le modalità indicate dall’ordinanza sindacale n. 40 del 2019. Particolare cura, viene sottolineato nella missiva, deve essere garantita all’orario di chiusura delle attività, in modo che gli stessi spazi restino perfettamente puliti.

“Abbiamo inviato una diffida a tutti gli operatori del tratto di costa interessato – ricorda il consigliere comunale con delega al Commercio Lelè Manieri – ricordando loro che tenere pulite le zone vicino alle proprie attività è un dovere legato a impegni non scritti per ognuno di noi e relativi al mantenimento della bellezza e della dignità degli spazi pubblici che occupiamo, ma è anche un preciso obbligo imposto dalla normativa. È chiaro che si tratta di essere responsabili e ragionevoli e sono certo che lo saranno tutti”.

Articolo precedenteUN’ESTATE DI MUSICA, CIBO E LIBRI FRA L’ARNEO E IL CAPO DI LEUCA CON FOLKBOOKS LIVE
Articolo successivoA GALATONE TORNA LA SAGRA DEL DIAVOLO