LE VOLONTARIE PROMETTONO – I CUCCIOLI LASCIATI DALL’UOMO DECEDUTO SARANNO SEGUITI FINO AD ADOZIONE DI UNA NUOVA FAMIGLIA

 LE VOLONTARIE PROMETTONO – I CUCCIOLI LASCIATI DALL’UOMO DECEDUTO SARANNO SEGUITI FINO AD ADOZIONE DI UNA NUOVA FAMIGLIA

Adottare un animale è un gesto di estrema umanità e di grande solidarietà. Il nostro è un appello rivolto ai cittadini e amici dell’uomo, colpito dal triste destino, che vogliono adottare uno dei suoi bellissimi gattini o il suo piccolo pincher rimasto solo. Ora sono al sicuro e stanno ricevendo le dovute cure.

Per l’adozione è possibile inviare un messaggio whatsapp al seguente numero (+39) 3207045571. Una volontaria vi contatterà per tutte le info.

La storia che raccontiamo oggi è una storia triste e amara. Pubblichiamo il post social di un agente di Polizia.

“ll destino ha voluto che fossi proprio io ad intervenire per porre rimedio all’inesorabile corso della Vita.

Era la mattina del 9 ottobre… non faccio in tempo ad entrare in Ufficio che riceviamo già una chiamata per intervento, una persona in centro sta male ed ha bisogno d’aiuto.


Quando arriviamo sul posto vediamo un corpo per terra, 4 ragazzi del 118 impegnati duramente in un tentativo di rianimazione e, ai piedi del pover’uomo, un piccolo pincher che, tremante, osservava spaventato tutto quello che gli succedeva intorno.

Per la situazione di emergenza ed ovvi motivi di opportunità, che non sto qui ad elencare, il cagnolino veniva allontanato ed affidato temporaneamente ad Alessandra e Simona, resesi subito disponibili ad intervenire mentre sul posto giungevano anche i CC e la Polizia Locale.

Ma per il pover’uomo non c’era più nulla da fare e qualche minuto dopo il personale del 118 ne dichiarava il decesso.

Iniziava quindi la parte successiva del nostro lavoro, quella della acquisizione di informazioni. L’uomo viveva solo con il suo cagnolino Charlie e altri 5 gatti, che non era benestante eppure era disposto a vivere in maniera umile pur di non far mancare nulla ai suoi amici a 4 zampe e soprattutto che era una bravissima persona.

E a noi dispiace di non averti conosciuto prima e non averti dato quella mano che forse avrebbe potuto aiutarti con i tuoi piccoli amici e, chissà, evitare anche questa fine prematura ed immeritata.

Adesso a me, Alessandra, Simona, Rossella, Lucia, Emanuele, Katya e Ilenia non rimane altro da fare che occuparci del piccolo Charlie e dei tuoi amati gatti e cercare per tutti loro una sistemazione adeguata.

È una promessa, quella che ti faccio…

Che la terra ti sia lieve…”