UN APPELLO PER L’ACCOGLIENZA DEL POPOLO AFGANO

 UN APPELLO PER L’ACCOGLIENZA DEL POPOLO AFGANO
Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi

Il cielo limpido e sereno di questi giorni a cavallo di Ferragosto è stato spazzato via, come da un violento e improvviso acquazzone estivo, dai fatti di Kabul e dell’Afghanistan.

Le immagini televisive ci mostrano all’orizzonte colori grigi, sentiamo la paura di una intera popolazione che sta vivendo momenti di grande incertezza e precarietà, vediamo gli occhi impietriti di chi guarda all’Europa, all’Italia, al mondo per raccogliere segnali di speranza, di conforto, di aiuto.

Non possiamo restare indifferenti davanti a questo tragico scenario, sicuramente non inaspettato per le grandi potenze, ma forse più repentino del previsto.

In attesa che la diplomazia e l’ONU facciano la loro parte, in attesa di una severa riflessione generale su questi 20 anni di presenza militare da parte delle forze NATO e sulle scelte geopolitiche fatte, raccogliendo l’invito dell’ANCI, anche l’Amministrazione di Galatone vuole attivarsi subito per garantire una pronta e adeguata accoglienza sul territorio di piccoli gruppi di donne, bambini e civili afgani che decideranno o saranno costretti ad abbandonare la loro terra per evitare violenze e oppressioni.

Lanciamo, quindi, un appello a tutta la cittadinanza, alla nostra comunità bella e ospitale, alle associazioni e a tutti gli attori sociali, alle parrocchie, ai privati, a voler condividere con noi questo impegno, mettendo a disposizione strutture e spazi eventualmente disponibili, servizi, risorse e idee per fare bene, per fare la nostra parte in questa crisi umanitaria.

Il Sindaco

Flavio Filoni

Correlati