ANDREA SEQUESTRO AL FESTIVAL DI BAYREUTH

 ANDREA SEQUESTRO AL FESTIVAL DI BAYREUTH
Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi

Andrea Sequestro, un giovane pianista neretino, è stato invitato a prendere parte alla 71esima edizione del Festival junger Künstler di Bayreuth, in Germania. Andrea parteciperà insieme a un altro pianista, Alessandro Licchetta, di Corsano. Quello tedesco è un festival molto importante (si svolge dal 2 al 14 agosto) e i due salentini saranno gli unici due italiani a partecipare, tra decine di artisti provenienti da tutto il mondo.

In una tradizione mantenuta sin dalla sua fondazione, nel 1950, il Festival offre ogni estate uno spazio sociale e artistico unico nella città dei festival di Bayreuth, un luogo di incontro per i giovani di tutto il mondo, un luogo per imparare a comprendere le differenze interculturali, un luogo per sperimentare musica, teatro, cinema, letteratura e arte. L’arte e la musica in particolare, creano una piattaforma sulla quale i giovani partecipanti dialogano, esplorano ed ampliano i limiti delle proprie capacità, sperimentano e danno forma a momenti chiave di creatività e passione. Il tema di quest’anno è “Trasformazione, tradizione e apertura di nuovi orizzonti”. Verranno eseguiti infatti, con pianoforte e orchestra, l’evocativo Prometheus di Carl Orff e, in prima assoluta, il Prometheus Unbound di Fredrik Schwenk.

Nel frattempo, è iniziato il Festival cameristico Internazionale del Capo di Leuca (www.eleusiaps.it), evento organizzato da Sequestro e Licchetta che riunisce quarantotto artisti insieme alla specificità di un territorio aperto al mondo, il Capo di Leuca appunto.

Correlati