ARRIVA DA NARDÒ L’IDEA PER FAR “RINASCERE” LE FERROVIE DEL SUD – EST

 ARRIVA DA NARDÒ L’IDEA PER FAR “RINASCERE” LE FERROVIE DEL SUD – EST

“Ho inviato alla ministra Mara Carfagna – spiega l’onorevole Rino Dell’Anna – nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Ministero per il Sud, la proposta qui di seguito riportata perchè sia esaminata ed inserita tra le opere strategiche da finanziare per il Sud”.

Un’opera strategica che da decenni attende di essere realizzata, mai presa nella giusta considerazione, è la trasformazione della linea ferroviaria dell’ex SUD EST Spa in metropolitana di superficie. Una linea ferrata che così com’è risulta inefficace, inefficiente, inutilizzata, fortemente deficitaria e passiva. La sua trasformazione consentirebbe alle popolazioni dei tanti comuni pugliesi delle province di Ba-Ta-Br-Le che attualmente collega di non usare veicoli su gomma, di godere servizi utili ed efficienti e di fornire un grande contributo alla sostenibilità ambientale ed allo sviluppo culturale e turistico di una buona parte del territorio pugliese. Esistono sull’argomento diversi studi e progetti commissionati dall’ex Ministero dei Trasporti, dalla Regione Puglia ed anche dalle competenti Commissioni di Camera e Senato.

Gregorio Dell’Anna già deputato e componente del gruppo di Forza Italia nella XIV^ Legislatura
———

SUD – ProgettiPerRipartire: un’iniziativa del ministro Mara Carfagna per ascoltare istituzioni, esperti e le proposte di singoli cittadini in preparazione del #PNRR e dell’Accordo di #Partenariato sui #FondiEuropei 2021-2027.

“SUD – Progetti per ripartire” è una iniziativa di ascolto e di confronto che il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, ha deciso di promuovere in vista della elaborazione definitiva del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e della definizione dell’accordo di partenariato. L’obiettivo è di riuscire ad avviare un percorso di collaborazione, capace di coinvolgere identità e competenze differenti e tutte importanti nella condivisione di priorità e di metodi da seguire per la progettazione e la realizzazione degli interventi.

Questa è la nota che ha diramato:

Spazio alle vostre proposte

Le risorse europee di Next Generation EU e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), al quale il governo sta lavorando proprio per utilizzare al meglio quei fondi, rappresentano un’occasione che il Sud non può permettersi di sprecare. Stiamo lavorando con grande impegno perché i progetti che saranno contenuti nel PNRR consentano alle Regioni meridionali di abbattere nei prossimi anni le barriere che le allontanano dal Nord Italia e dal resto d’Europa, di liberare le proprie potenzialità e di fare da traino al rilancio del Paese.

Per riuscirci, abbiamo bisogno di mobilitare le risorse migliori su cui possiamo contare. Abbiamo organizzato un incontro di due giorni (purtroppo prevalentemente digitale, per rispettare le norme anti-Covid) per ascoltare i suggerimenti e i progetti di esperti, rettori, rappresentanti di istituzioni, imprese, parti sociali, associazioni…

Ma sappiamo che spesso le buone idee nascono anche da donne e uomini che osservano tutti i giorni la realtà che li circonda e vogliono fare qualcosa per cambiarla in meglio. Per questo, vogliamo dare a tutti voi l’opportunità di avanzare le vostre proposte. Progetti concreti, ciascuno dei quali si riferisca a uno dei “capitoli” del Recovery Plan e sia realizzabile in tempi certi con le risorse a disposizione.

Sappiamo che non tutto potrà entrare nel PNRR, ma vogliamo comunque costruire un piccolo patrimonio di idee, che ci aiuterà nei prossimi mesi a definire i piani per aiutare il rilancio del Sud. Perché solo se cresce il Sud, potrà ripartire l’Italia.

Grazie per il vostro contributo.

Mara Carfagna

Slider

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X