NON SI FERMA L’ESCALATION DI FURTI, STAVOLTA LADRI IN UN BAR NEL CENTRO STORICO

 NON SI FERMA L’ESCALATION DI FURTI, STAVOLTA LADRI IN UN BAR NEL CENTRO STORICO

Sembrava finita e invece no. I ladri rialzano la testa nonostante un recente arresto che pareva aver messo fine ai disagi, ed ai danni, sofferti dai commercianti. Venerdì pomeriggio, infatti, la sfida è ricominciata: un colpo ben orchestrato ha comportato il danneggiamento di un noto bar che si trova nel Centro storico, non distante dalla boutique IperModa che ha subito uno dei furti più clamorosi massi a segno dalla coppia di delinquenti. Uno dei due è stato arrestato una settimana fa e il fermo è stato convalidato dal magistrato che ha deciso di lasciare in carcere il 25enne. Evidentemente, però, questa operazione della polizia non è servita a fermare l’onda. Ricordiamo, infatti, che i malviventi operavano in coppia e l’altro giovane uomo protagonista dei furti è ancora a piede libero.

Il colpo di venerdì ne è la prova: un uomo è entrato nel locale attraverso il “giardino” esterno. Poi è balzato dentro il locale utilizzato per gli aperitivi. Alla fine ha raggiunto il bancone del bar e si è impadronito del denaro presente nel registratore di cassa. L’episodio invita i commercianti a non abbassare la guardia. Quasi tutti, infatti, avevano deciso di non lasciare più un centesimo in cassa ma proprio l’arresto del 25enne potrebbe aver fatto rilassare i gestori dei locali. Così qualcuno, scoprendolo o intuendolo, ha colpito nuovamente. La curiosità? Questo bar era stato preso di mira nel periodo caldo dei colpi a ripetizione. I ladri, però, avevano provato ad entrare con la solita tecnica, prendendo a calci la porta d’ingresso, per poi desistere. Erano state le immagini di videosorveglianza a rivelare il tentativo non andato a buon fine.

Sul posto gli agenti del locale commissariato per risalire ai responsabili.

Slider

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X