Ventisei giornate, prime somme da poter tirare ed acqua al proprio mulino portare, per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Quasi ai titoli di coda di questa regular season di Serie B va in scena Goldengas Senigallia – Frata Nardò con i padroni di casa imbattuti da quattro giornate e con i granata a caccia di punti fondamentali per consolidare la fatidica salvezza.

Ancora assente Marchetti nelle fila granata per un fastidio fisico, dall’altra parte coach Foglietti può far affidamento sull’esperienza di Paparella e la freschezza di Tortù e soci.

Già pronti via e la gara da l’impressione di divenire una lotta serrata sino al finale. Tortù, Paparella, Pierantoni, Giampieri e Giacomini contro Ingrosso, Provenzano, Potì, Polonara e Zaharie sono i primi due quintetti.

Zaharie e Provenzano sono i principali protagonisti della prima frazione che termina 20-26 sponda granata. Per Senigallia il solito Paparella a tener botta, Tortù soffre non poco l’approccio difensivo della Frata.

All’intervallo lungo si rientra negli spogliatoi sul 37-44 per la Frata che trova un Bjelicin più durante la seconda frazione. Saranno 18 i punti realizzati a fine gara da parte del montenegrino, col 100% da due ed il 70% da tre.

Per ulteriori 10 minuti la Frata è compatta e brava il giusto per tenere a debita distanza gli ospiti. Con le avanzate di Potì e compagni, sotto l’attenta regìa di Ingrosso e le buone giocate difensive di Scattolin è 55-66 il parziale dopo 30 minuti di gioco.

Show-time nella quarta frazione, con Potì e Giampieri che si sfidano a duello da oltre il perimetro. Giampieri prima, Potì poi, ancora Giampieri e Potì a chiudere sul pari la contesa dai 6.75.
Due triple fondamentali quelle del giocatore salentino vista la momentanea risalita di Senigallia.
Paparella e compagni danno tutto ma devono arrendersi ad una bella Frata Nardòtutta grinta e coraggio.

Approccio difensivo ottimo per la squadra di coach Olive, altrettanto quello offensivo con poche imprecisioni e qualche palla persa.
Domenica 25 big-match tra le mura amiche contro la seconda forza del campionato, Recanati. Un altro match tutto da vivere, ma stavolta nel nostro fortino.

Tutti al PalAndrea!