Il sindaco Pippi Mellone ha scritto oggi al presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone chiedendo un’accelerata ai lavori per la realizzazione del cavalcaferrovia e per la sistemazione viaria della ex strada statale 174 tra Nardò e Galatone, di cui al contratto d’appalto sottoscritto tra l’ente di Palazzo dei Celestini e l’impresa “Antonio Magno” di Copertino. Per questo intervento, inaugurato a febbraio 2017, l’Anas ha emesso una ordinanza di chiusura dell’arteria sino al mese di settembre 2018.

Il sindaco Pippi Mellone ha scritto oggi al presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone chiedendo un’accelerata ai lavori per la realizzazione del cavalcaferrovia e per la sistemazione viaria della ex strada statale 174 tra Nardò e Galatone, di cui al contratto d’appalto sottoscritto tra l’ente di Palazzo dei Celestini e l’impresa “Antonio Magno” di Copertino. Per questo intervento, inaugurato a febbraio 2017, l’Anas ha emesso una ordinanza di chiusura dell’arteria sino al mese di settembre 2018.

“In questi mesi – scrive il primo cittadino – stiamo registrando una serie di problematiche a causa del fatto che le soluzioni alternative per raggiungere la città di Galatone (strada provinciale tra Santa Maria al Bagno e Galatone, direttrice della zona industriale o strade secondarie) non risultano essere particolarmente agevoli e sicure. Oltre al fatto di non poter usufruire delle uscite verso la strada 101 in direzione Lecce e in direzione Gallipoli. I disagi ovviamente riguardano non solo le necessità di mobilità di chi da Nardò deve raggiungere Galatone e viceversa, ma anche le esigenze di diverse attività commerciali nei due centri e in particolare di quelle poste nelle vicinanze dei rispettivi ingressi. È evidente che un periodo di difficoltà dovuto al cantiere era ampiamente prevedibile, ma devo prendere atto che in effetti la situazione è significativamente più grave di quella che temevamo, come molti opportunamente ci segnalano.

“Nel pieno rispetto delle esigenze tecniche dell’intervento e della relativa tempistica – è la richiesta del sindaco Mellone – le chiedo di verificare con il soggetto esecutore e la direzione tecnica la possibilità che lo stesso sia concluso prima dei tempi previsti e in subordine che entro la conclusione sia possibile aprire al traffico l’arteria almeno in modo parziale. Ciò a beneficio soprattutto delle comunità di Nardò e Galatone e in particolare di chi vanta ragioni di tipo lavorativo, commerciale ed economico messe a dura prova dalla chiusura dell’arteria”.