Presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce, il 13 Dicembre u.s., in occasione della cerimonia promossa dall’UNICEF e dal M.I.U.R., alla presenza di diverse Autorità, numerosi Dirigenti scolastici e Docenti provenienti da vari Istituti della Provincia, è stato conferito un ulteriore riconoscimento all’Istituto Comprensivo Polo 3 “P. Ingusci” di Nardò, guidato dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Tommasa Michela Presta: l’Attestazione di “Scuola Amica”, un “certificato di garanzia”, a firma del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Presidente dell’UNICEF Italia, quale riconoscimento del lavoro svolto, in attuazione dei principi promossi dal protocollo di intesa intercorso tra M.I.U.R. e Comitato Provinciale per l’UNICEF.

Presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce, il 13 Dicembre u.s., in occasione della cerimonia promossa dall’UNICEF e dal M.I.U.R., alla presenza di diverse Autorità, numerosi Dirigenti scolastici e Docenti provenienti da vari Istituti della Provincia, è stato conferito un ulteriore riconoscimento all’Istituto Comprensivo Polo 3 “P. Ingusci” di Nardò, guidato dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Tommasa Michela Presta: l’Attestazione di “Scuola Amica”, un “certificato di garanzia”, a firma del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Presidente dell’UNICEF Italia, quale riconoscimento del lavoro svolto, in attuazione dei principi promossi dal protocollo di intesa intercorso tra M.I.U.R. e Comitato Provinciale per l’UNICEF.

Tale ambito titolo, riconfermato anche per il corrente anno scolastico, è stato ricevuto dal Provveditore agli Studi di Lecce in persona, Dott. Vicenzo Nicolì, dalla Presidente Unicef di Lecce, Dott.ssa Giovanna Perrella e dalla Presidente Provinciale Unicef di Lecce, Dott.ssa Maria Antonietta Rucco.

Il percorso non è semplice, richiede impegno e soprattutto coraggio per scelte organizzative e didattiche attraverso l’applicazione effettiva dei valori sostenuti dall’UNICEF: accoglienza, uguaglianza e pari diritti.

Il presente riconoscimento giunge, quindi, a conferma del notevole impegno profuso dall’Istituzione scolastica nell’attivazione di percorsi educativo-didattici finalizzati alla conoscenza, alla comprensione e all’interiorizzazione dei principi che reggono l’impianto della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

IMG 6908