Il Consiglio comunale si riunirà in seduta straordinaria e aperta lunedì 4 dicembre alle ore 16:30 per (Dis)abilità in Comune, un momento di sensibilizzazione sui problemi e sulle criticità che riguardano in città le persone diversamente abili.

 

Lunedì 4 dicembre (ore 16:30) seduta straordinaria e aperta del Consiglio comunale

Il Consiglio comunale si riunirà in seduta straordinaria e aperta lunedì 4 dicembre alle ore 16:30 per (Dis)abilità in Comune, un momento di sensibilizzazione sui problemi e sulle criticità che riguardano in città le persone diversamente abili.

La seduta monotematica è un’iniziativa del presidente del Consiglio Andrea Giuranna in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità (che si celebra domenica 3 dicembre) con l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza su questi argomenti e per individuare dei temi specifici che la Commissione per le Pari Opportunità avrà il compito di focalizzare nei prossimi giorni. I consiglieri comunali, inoltre, avranno la possibilità di devolvere il gettone di presenza e quindi di individuare delle risorse da destinare alla risoluzione di questi problemi. Alla seduta parteciperanno i ragazzi delle associazioni Non voglio mica la luna, Associazione Italiana Persone Down e A.VO.CA.D..

“Nel luogo più rappresentativo dal punto di vista istituzionale – dice Andrea Giurannaoltre che nel cuore della vita politica cittadina, tante persone con disabilità avranno modo di esprimersi e di illustrare alla città esigenze, urgenze e difficoltà di ogni tipo con cui combattono ogni giorno. Ma è anche un’occasione per far conoscere a queste persone luoghi e ruoli che magari non hanno mai avuto l’occasione di conoscere”.

“La condizione delle persone diversamente abili – aggiunge l’assessore alle Pari Opportunità Stefania Albanoè spesso un problema di pari opportunità, nell’accesso ai servizi come nell’esercizio dei diritti. Mi fa piacere che il problema della disabilità approdi nella massima assise cittadina e in un certo senso venga posto con forza alla città. Sono convinta sarà molto utile”.

“L’obiettivo – conclude l’assessore ai Servizi Sociali Maria Grazia Sodero – è rendere questa città a misura di tutti e soddisfare le esigenze di ogni tipo di disabilità, partendo dal rendere più facile la quotidianità di queste persone. Il modello deve essere quello della presa in carico del disabile per valorizzarne al meglio le capacità e favorire la sua inclusione sociale”.