Nardò per un giorno capitale italiana del triathlon. È in programma domenica 15 ottobre, infatti, la prima edizione del Triathlon Terra d’Arneo, gara organizzata dal comitato regionale della Federazione Italiana Triathlon (Fitri), da Claudio Meliota, da Gianni Casaluce e da JNardò Bianconera, in collaborazione con il Comune di Nardò e con il patrocinio della Provincia di Lecce e dell’Area Marina protetta di Porto Cesareo.

 

Si parte alle ore 10 da Sant’Isidoro con la gara promozionale di Triathlon Super Sprint, destinata a tutti gli atleti che si vogliono cimentare in questa disciplina, che prevede 350 metri a nuoto, 10 km in bici da strada (lungo la litoranea tra Sant’Isidoro e Torre Inserraglio) e 3 km di corsa podistica. Gli atleti della gara principale, il Triathlon Sprint, gareggeranno invece a partire dalle ore 12 su distanze molto più impegnative: 750 metri di nuoto, 20 km in bici e 5 km di corsa finale. Agli atleti saranno distribuiti pacchi gara con prodotti tipici locali e al termine delle prove è in programma un Pasta Party e la premiazione ufficiale dei più bravi. A partire dalle ore 9 la litoranea SP n. 286 da Santa Caterina a Sant’Isidoro verrà chiusa al traffico.

“Un’altra grande giornata di sport – sottolinea con soddisfazione il consigliere con delega allo Sport Antonio Tondoche coniuga l’attività con l’esaltazione delle nostre bellezze. Direi che abbiamo un territorio straordinario che è diventato il “terreno” preferito di una serie di discipline sportive magari meno note al grande pubblico, ma con un nutrito gruppo di appassionati e praticanti. Che non mancheranno nemmeno in questa occasione, visto che le premesse sono ottime. Sarà insomma un altro weekend che aiuterà la visibilità di Nardò e il suo sistema economico”.