Dopo il successo di partecipazione e risultati della prima “liberazione” avvenuta in primavera, Nardò Bene Comune questa volta partecipa alla Settimana dei libri proibiti celebrata in tutto il mondo, e lo fa aderendo per la seconda volta al movimento internazionale delle Bookfairies.

I soci di NBC in collaborazione con quelli di Arci Nardò Centrale, vestono i panni delle fatine dei libri e volano tra le vie della città “seminando” titoli che, nel corso della storia, hanno rischiato di essere dimenticati per sempre a causa della censura.

I fortunati trovatori riconosceranno i libri sia per l’eccezionalità del ritrovamento sia per il nastro e lo sticker in copertina che riporta la frase “I Believe in Book Fairies” ed invita a  prendere il libro, leggerlo e liberarlo di nuovo con le stesse modalità, condividendo il ritrovamento sui social network attraverso gli hashtag che riportano al famoso movimento internazionale. In questo modo il viaggio dei libri può essere tracciato lungo tutte le sue tappe. (#ibelieveinbookfairies #bannedbooksweek)

“In un periodo storico come questo – spiega Maria Lucia Rocca di Nardò Bene Comune – la lettura deve essere considerata come un Bene Comune. L’obiettivo principale è favorire quanto più possibile il libero fluire della cultura. Come in occasione del Maggio dei Libri, riproponendo questa nuova iniziativa di book-crossing, Nardò Bene Comune conferma il suo impegno nella rivalutazione della lettura come strumento di consapevolezza, crescita ed emancipazione”.

NBC e il bookcrossing per le vie di Nardò