Subdoli incendi di stoppie nei campi, sicuramente generati da mano umana, lambiscono due impianti sportivi della città e causano gravi danni.

Due episodi in contemporanea alla periferia di Nardò, uno in contrada “Pompigliano” (zona 167 nei pressi del “polivalente”) e l’altro in contrada “Penta”, vicino ad un impianto privato. In quest’ultimo caso il fuoco ha raggiunto uno dei campi di calcio bruciando una siepe di delimitazione, la rete sospesa di protezione e una parte del manto in sintetico, generando una colonna di denso fumo nero visibile da centinaia di metri.

happy2