Home Cronaca TRENO DELLA MEMORIA IN VIAGGIO 6 GIOVANI GALLIPOLINI

TRENO DELLA MEMORIA IN VIAGGIO 6 GIOVANI GALLIPOLINI

ramundo
ARTE ORAFA
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
555
sd arreda

GALLIPOLI – È partita alle prime luci del mattino la delegazione gallipolina del Treno della Memoria. Sei giovani, tra ragazze e ragazzi, ripercorrono in questi giorni le tappe della Memoria europea passando da Berlino fino a Cracovia e i campi di concentramento Auschwitz – Birkenau.

Il Treno della Memoria è un percorso educativo e culturale, un progetto di educazione informale e “alla pari” che sviluppa una strategia educativa volta ad attivare un processo naturale di trasmissione orizzontale di conoscenze, esperienze ed emozioni svolto in un’ottica di cooperazione, rispetto reciproco e solidarietà.           

La tappa più importante e intensa del progetto è il viaggio verso Cracovia dove i due momenti centrali sono rappresentati dalla visita guidata all’ex ghetto ebraico di Cracovia e quella ai campi di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau, a cui è dedicata un’intera giornata che si conclude con una cerimonia di commemorazione presso il “Piazzale dell’Appello”. Il viaggio, per ciascun partecipante, è stato cofinanziato dall’Ente.


L’intero percorso di formazione è validato dal Comitato scientifico dell’Associazione Treno della Memoria, composto da docenti universitari, ricercatori e formatori provenienti da tutta Italia. Esso viene supportato da materiale educativo, didattico e bibliografico consegnato nel corso di ciascun incontro preparatorio nonché da un apposito volume di supporto e analisi storica.

“Fin da subito abbiamo scelto di aderire al progetto per essere un supporto alla formazione dei nostri giovani  – commenta il sindaco Stefano Minerva con delega alla Cultura – Anche quest’anno diamo la possibilità a giovani gallipolini di vivere un percorso sulle tappe della Memoria; compito dell’Amministrazione è anche quello di mettere nelle condizioni i nostri giovani di arricchirsi culturalmente.”

Articolo precedenteARPAL, NUOVE OFFERTE PER PERSONE CON DISABILITA’. ANNUNCI DI LAVORO IN CRESCITA: 391 I POSTI DISPONIBILI
Articolo successivoCANTO PASOLINI, GIOVEDI’ SPETTACOLO TEATRAL-MUSICALE DI PINO INGROSSO