Home Spettacolo&Cultura LE VIE DEL VINO – CULTURA E TRADIZIONI NEL CENTRO STORICO DI...

LE VIE DEL VINO – CULTURA E TRADIZIONI NEL CENTRO STORICO DI COPERTINO

ramundo
ARTE ORAFA
materassi
toma casa
andreina
new pergola_pergola
banner fiorentino
neretum
lavaggio cani
555
sd arreda

La festa del gusto, della musica, dell’arte condivisa. Venerdì 2 e sabato 3 dicembre, dalle 20 in poi, il centro storico di Copertino si animerà infatti di sapori e profumi irresistibili grazie a “Le vie del vino, cultura e tradizioni”, seconda edizione di una rassegna enogastronomica che mira alla valorizzazione del territorio ideata dall’Assessorato alle Attività produttive del Comune in collaborazione con l’Associazione Commercianti del Centro Storico, il Gal Terra d’Arneo, l’Associazione Italiana Sommelier di Lecce, Arboverde, il Servizio Civile Nazionale, la Pro Loco “Fernando Verdesca”, l’Associazione Borghi Autentici d’Italia.

Due giorni in cui ben tredici cantine dislocate con pagodine in prossimità dei locali del borgo antico consentiranno infatti agli appassionati di degustare i loro vini a 3 euro a calice, abbinati eventualmente ai piatti tipici della tradizione gastronomica salentina che i ristoranti e i pub del centro storico introdurranno per quei due giorni nei loro menu. Queste le proposte: Caffè 900 (polpette fritte, cantina Paolo Leo), San Sebastian Vineria (baguette con fettina di cavallo e salumi di cinghiale, cantina Venosa), Mangianastri 2.0 (bombette, cantina Vini Marulli), Gelateria Alemanno (gelato al Negroamaro e crêpes con cotognata, cantina Annibale), Concept Briganti (puccia leccese, cantina D’agostino), Il Giardino delle Clarisse (Panino con rape ‘nfucate, salciccia e stracciatella, cantina Terre Carsiche), La Lanterna del Greco (gnummarieddri, cantina Vecchia Torre), Le Fogge (salsiccia con funghi cardoncelli, cantina Cupertinum), I Granai (panino con carne a pignatu, cantina Schola Sarmenti), Storico 129 (polpette al sugo, cantina A mano), El Gazer Pub (trippa al sugo, cantina Conti Zecca), Arco di Vino Osteria (panino con capocollo e cicorie a pignatu, cantina Severino Garofano), La Yogurteria (crêpes al cioccolato bianco e frutti di bosco, cantina Bruno Rolli).

I due giorni di festa saranno arricchiti dalla presenza di artisti di strada, giocolieri, mangiafuoco e musicanti – come la Street Band Ombrass – ma comprenderà anche momenti di animazione per i più piccoli e altri dedicati all’arte e alla cultura: venerdì 2 in piazza Castello dalle 19 alle 22 in programma intrattenimento per bambini a cura della ludoteca “Hakuna Matata” con luna park, giochi e laboratori, e dalle 22 spettacolo con il Mago kID e premi per tutti.

Articolo precedenteANNATONIA MARGIOTTA PRESENTA UN LIBRO SU DISABILITÀ E INCLUSIONE SOCIALE
Articolo successivoL’INTENSISMO DI ANTONIO CARACUTA, AL CHIOSTRO UNA SUA PERSONALE