Home Cronaca TU SEI NARDÓ PER LE PISTE CICLABILI

TU SEI NARDÓ PER LE PISTE CICLABILI

inglese
ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
plaisir
new pergola_pergola
banner fiorentino
inglese

Assistiamo ultimamente a segnalazioni che evidenziano come in alcuni casi le piste ciclabili vengano impiegate impropriamente. Segnalare episodi di inciviltà é sicuramente utile per auspicare un maggior senso civico ma l’argomento sembra sia diventato un modo per screditare le piste ciclabili. Si proprio così screditare le piste ciclabili.

Sembra assurdo perché queste rappresentano uno strumento di crescita per la società civile, di sostenibilità ambientale, espressione di una città moderna, dinamica e funzionale. Opere con cui ogni cittadino puó in sicurezza spostarsi in bici oppure pedelare in compagnia dei propri figli, per di più in una città pianeggiante come la nostra. Chi le critica poi é il primo ad utilizzarle in altre località, ma a Nardò no, perché deve restare un paesino.

Ed invece quel paesino in questi ultimi anni si é evoluto e non vuole più tornare indietro. Assurdo poi invocarne l’inutilità per il poco utilizzo, come se dovessimo anche eliminare i marciapiedi perché usati poco e buttare i pedoni nel traffico. Ed a proposito di traffico, forse proprio in questi tempi di prezzi alle stelle dei carburanti bisogna anche guardare alla opportunità che le piste ciclabili offrono, spostamenti a costo zero.

L’ argomento secondo noi dovrebbe rappresentare uno spunto di riflessione per attivare meccanismi virtuosi volti a farci diventare i promotori di un cambiamento delle nostre abitudini e incentivare un uso corretto di questi percorsi protetti. Per questo studieremo e proporremo delle iniziative ad hoc e abbiamo deciso, nel frattempo, di aggiungere alle nostre attività oltre alle classiche riunioni anche delle pedalate serali di gruppo che naturalmente saranno anche aperte a tutti i cittadini. “Tu sei Nardó” è e sarà sempre favorevole ad ogni tipologia di mobilità sostenibile.

Fabio Chiffi (Tu sei Nardó)

Luciano D’Ostuni (Tu sei Nardó)

Articolo precedenteLA CANTIGA DE LA SERENA INAUGURA IL NAUNA FESTIVAL CON LA MAR
Articolo successivoLETTERA APERTA AL SINDACO AVV. GIUSEPPE MELLONE