Home Spettacolo&Cultura TEATRO E IMPEGNO SOCIALE. SUL PALCO “SLOT MACHINE”- SOLILOQUIO DALLA FOSSA E...

TEATRO E IMPEGNO SOCIALE. SUL PALCO “SLOT MACHINE”- SOLILOQUIO DALLA FOSSA E A SEGUIRE DIBATTITO SU LUDOPATIE E NUOVE DIPENDENZE

ramundo
ARTE ORAFA
ramundo 2
materassi
toma casa
meetnes
plaisir
new pergola_pergola
banner fiorentino

SPONGANO – Ultimi Fuochi Teatro ospita al Centro di Aggregazione Giovanile di Spongano il Teatro delle Albe con Slot Machine, un matrimonio artistico con risvolto sociale finalizzato a raccontare, attraverso l’arte prima e il dialogo poi, la piaga della ludopatia.

Dopo lo spettacolo teatrale infatti, che avrà inizio alle 19, si terrà un incontro pubblico a tema a cui parteciperanno  Claudia Lecci, Assessore del Comune di Spongano, Gregorio Manieri, psicoterapeuta  e Alessandro Argnani, co-direttore di Ravenna Teatro.

In occasione dell’incontro la Caritas Idruntina presenterà il progetto Follow your life.

LO SPETTACOLO

Lo spettacolo in programma a Spongano è stato scritto e diretto da Marco Martinelli e vede in scena Alessandro Argnani con Christian Ravaglioli che eseguirà dal vivo le musiche di Cristian Carrara, regia Marco Martinelli, produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro in collaborazione con Teatro La Cucina/Olinda.

“Slot Machine racconta la caduta vertiginosa di un giocatore, di un annegare nell’azzardo, dove ogni legame affettivo viene sacrificato sull’altare del niente – spiega Marco Martinelli -. Amara è la sua fine e, nel suo malato sogno di potenza, delira da solo dal fondo di un fossato di campagna, colpito a morte dai suoi strozzini, allo stesso tempo vittima e carnefice di sé stesso”.

LA COMPAGNIA TEATRALE

Teatro delle Albe, è stata fondata nel 1983 a Ravenna da Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Luigi Dadina e Marcella Nonni, la compagnia lavora alla creazione di un linguaggio scenico fatto di drammaturgie originali e di riscritture dei testi classici, affermandosi come una delle più importanti realtà sul piano nazionale in forte dialogo con la scena internazionale e ricevendo numerosi premi e riconoscimenti in Italia e all’estero. Il Teatro delle Albe, diretto artisticamente da Martinelli e Montanari, ha dato vita a Ravenna Teatro e alla non-scuola del Teatro delle Albe, un’esperienza teatrale partita all’interno delle scuole superiori di Ravenna e poi allargatasi ad altre realtà. Grazie ad azioni sceniche come Eresia della felicità (sui versi di Vladimir Majakovskij) e Chiamata pubblica (sulle tre cantiche della Divina Commedia), la non-scuola è divenuta un punto di osservazione per molti studiosi e addetti ai lavori.

IL DIBATTITO

La tematica toccata dallo spettacolo sarà oggetto di un incontro pubblico organizzato in collaborazione con il Comune di Spongano dal titolo La ludopatia e le nuove dipendenze.

Parteciperanno Claudia Lecci (Assessore del Comune di Spongano), Gregorio Manieri (psicoterapeuta), Alessandro Argnani (co-direttore di Ravenna Teatro). Inoltre la Caritas Idruntina presenterà il progetto Follow your life.

L’incontro rientra nel progetto Stati di Aggregazione, vincitore dell’Avviso Pubblico “Spazi di prossimità” delle Politiche Giovanili della Regione Puglia, e patrocinato dal Comune di Spongano.

Ingresso con greenpass e mascherina Ffp2

Biglietto: 5 euro

Prenotazioni tel. 388127199

Articolo precedenteVERDE URBANO, NARDÒ TRA I CINQUE COMUNI “TOP” DI PUGLIA
Articolo successivoLO SPETTACOLO È DAL VIVO – FRAGILE, PICCOLA FENOMENOLOGIA DI UNA COPPIA, DI UN AMORE, DI UNA VITA