ECCO IL “BOSCHETTO URBANO” NEL CUORE DELLA ZONA 167

 ECCO IL “BOSCHETTO URBANO” NEL CUORE DELLA ZONA 167

È nata una nuova area verde in città. Questa mattina, infatti, è stato inaugurato il “boschetto urbano” di piazzale Martiri delle Foibe, nel cuore della zona 167. Una iniziativa dell’amministrazione comunale che ha voluto creare un vero e proprio “polmone verde” nel quartiere popolare della città, su un suolo di proprietà comunale di circa un ettaro. L’area, sino ad oggi inutilizzata, è stata preventivamente liberata da erbacce e rifiuti e predisposta alla piantumazione di una novantina di giovani pini e di una decina di altre specie.

Le essenze arboree sono state messe a disposizione dall’Arif, l’Agenzia per le attività irrigue e forestali della Regione Puglia, mentre il lavoro di piantumazione è stato eseguito dagli operai di Agriservice Salentina. Su questa iniziativa hanno lavorato negli ultimi mesi gli uffici comunali del settore Ambiente e l’assessore uscente al ramo Mino Natalizio, che questa mattina ha voluto affiancare l’assessore all’Urbanistica e al Verde Pubblico Andrea Giuranna, che ha ufficialmente inaugurato il “boschetto”.

“Una città da oggi più ricca di verde – dice Andrea Giurannacon cento alberi che contribuiranno a migliorare sotto ogni punto di vista questo quartiere. Una iniziativa su cui hanno lavorato negli ultimi mesi gli uffici comunali, l’Arif e l’ex assessore Mino Natalizio, che ovviamente ringrazio. Non sarà un episodio isolato, utilizzeremo altre aree di proprietà comunale per creare piccoli angoli verdi in grado di accrescere la dimensione di una Nardò sempre più pulita, sana e appunto verde”.

“È molto importante recuperare spazi verdi nei contesti urbani – ha detto Luigi Melissano di Arif – come ha fatto il Comune di Nardò con questa iniziativa. Un bel segnale per la città. Noi siamo pronti a dare tutto il supporto necessario a chi vuole lavorare in questa direzione e far crescere la sensibilità di tutti”.