ARRESTATO DAI CARABINIERI UN 21ENNE NERETINO

 ARRESTATO DAI CARABINIERI UN 21ENNE NERETINO

Movimento nel Centro storico. Oltre a quattro uomini della locale stazione dei carabinieri, guidata dal luogotenente Vito De Giorgi, arriva anche una pattuglia da Gallipoli.

L’intervento è mirato, ed è il prodotto finale di una serie di appostamenti e controlli che puntano all’abitazione di un giovane neritino di 21 anni, fino ad ora mai interessato da notizie di cronaca giudiziaria. L’uomo vive nella casa in pieno centro storico con la madre.
L’intervento dei militari, poco dopo le otto di stamattina, ha permesso di individuare l’abitazione intorno alla quale circolavano troppi giovani, allarmando anche le persone residenti nel quartiere. Si tratta di una stretta stradina che si affaccia su via Don Minzoni, nei pressi della porta di mare.
Le indagini hanno colto nel segno. Stamattina i carabinieri hanno arrestato il giovane S.A. e portato via una grossa scatola di colore rosso nella quale era contenuta droga, di tipo marijuana, pronta per la vendita. Inoltre sono stati raccolti elementi utili a corroborare l’ipotesi investigativa che la sostanza stupefacente fosse utilizzata ai fini di spaccio.
Un intervento che mira, come finalità ulteriore, a restituire tranquillità ai residenti del Centro storico che, anche a causa della severa riduzione del traffico veicolare, nel periodo non estivo si trova in un forte isolamento che può favorire l’insediamento di attività microcriminali. Come accaduto e ampiamente documentato, in passato, nella zona della chiesa di Sant’Antonio con la costituzione di una vera e propria “banda” di giovanissimi.
L’attenzione delle forze dell’ordine è anche focalizzata su questo tema: conferire fiducia nelle istituzioni e riportare tranquillità e serenità tra i cittadini e le famiglie.